5.572 CONDIVISIONI
Covid 19
1 Settembre 2021
15:20

No Pass e No Vax, la protesta a Napoli è un fallimento: 2 persone davanti alla stazione centrale

A Napoli è fallita la manifestazione del movimento che si oppone ai vaccini Covid-19 e alla loro obbligatorietà ma soprattutto al passaporto vaccinale. Oggi pomeriggio all’annunciata occupazione della stazione ferroviaria si sono presentate soltanto due persone con la bandiera tricolore che hanno poi desistito.
5.572 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

È fallita la protesta del movimento No Pass e No Vax a Napoli: alle 14.30 nel piazzale antistante la stazione ferroviaria in piazza Garibaldi c'erano soltanto due persone con tanto di bandiera tricolore e maglietta nera: erano più i giornalisti e sicuramente più i poliziotti e i carabinieri chiamati a presidiare lo scalo da una eventuale (e stra-annunciata) occupazione dei binari. «Abbiamo rinunciato alla manifestazione, perché lo Stato si è mobilitato. Siamo contro il vaccino e contro la dittatura» dice Raffaele Bruno, già esponente del Movimento Sociale ora di Movimento Idea Sociale.

La mobilitazione no-vax e no-pass

Le forti tensioni delle ultime ore, con minacce a politici, medici infettivologi e virologi e giornalisti hanno determinato una stretta nei controlli alle manifestazioni antivacciniste, fin dal mese di luglio sostanzialmente tollerate dalle forze dell'ordine. Nei giorni scorsi il variegato arcipelago di associazioni, comitati e movimenti, quasi tutti di destra, avevano annunciato l'intenzione di voler paralizzare il traffico ferroviario a partire dal 1 settembre. La reazione del ministero dell'Interno è stata quella di intensificare – e di molto – i controlli e schierare la polizia a tutela del trasporto pubblico.

A Napoli il fronte della manifestazione si è spaccato: il gruppo più numeroso, "No Dittatura", ha disertato l'occupazione di oggi, dissociandosi sui suoi canali dall'iniziativa, annunciando però altri blitz in occasioni di pubbliche sortite del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a partire da domani 2 settembre al Centro Direzionale di Napoli. Il 3 settembre, invece, gli antivaccinisti avevano annunciato una mobilitazione davanti alle sedi Rai regionali compresa quella di viale Marconi a Fuorigrotta.

Green Pass le regole dal 1 settembre

Dal 1° settembre la Certificazione Verde Covid-19 è necessaria su treni, traghetti, autobus a lunga percorrenza, aerei nel mondo della scuola per i docenti e il personale scolastico e per accedere all'università. Stamane in Stazione centrale di Napoli diversi viaggiatori si presentano ai varchi che danno accesso ai binari mostrando agli addetti alla sicurezza oltre al biglietto anche il Green pass, nonostante il controllo di questo documento sia previsto solo a bordo treno o per accedere, dimostrando perciò di essere informati sulla novità introdotta.

5.572 CONDIVISIONI
32116 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni