Per lo Stato era nullatenente, e per questo riceveva il Reddito di cittadinanza, ma in realtà un "lavoro" lo aveva: faceva il parcheggiatore abusivo, attività che aveva continuato a esercitare anche quando aveva cominciato ad arrivare il sussidio. Ed ora dovrà restituire tutto. L'uomo, un 55enne napoletano, è stato scoperto dagli investigatori del commissariato Vicaria Mercato della Polizia di Stato, che lo hanno denunciato all'Inps: dovrà riconsegnare 7mila euro.

Il 55enne è un parcheggiatore abusivo "seriale", già sanzionato diverse volte: nel 2018 aveva ricevuto 7 multe, 4 nel 2019 e altre 2 nel 2020. Malgrado i controlli, e malgrado i provvedimenti, era sempre tornato sul "luogo di lavoro", tra via Marina, piazza del Carmine e piazza Mercato, nel centro di Napoli. Per otto volte è stato denunciato all'autorità giudiziaria e, anche viste le ripetute violazioni, aveva ricevuto pure un ordine di allontanamento, ma nemmeno quello era stato rispettato. L'ultimo controllo risale a pochi giorni fa. Le successive verifiche effettuate presso l'Inps hanno evidenziato che l'uomo, che ha precedenti di polizia, era beneficiario del reddito di cittadinanza e che aveva percepito 7mila euro; è stata quinti attivata la proceduta per la revoca del beneficio e per la restituzione delle somme ottenute illecitamente.

Gli agenti dello stesso commissariato, nel corso di servizi specifici di contrasto ai parcheggiatori abusivi tra i quartieri Mercato e Forcella, questa mattina hanno inoltre denunciato un 40enne in via Guglielmo Pepe, un 43enne in piazza Calenda, già sottoposto a Dacur per la zona di via Mezzocannone, e un 54enne in piazza Duca degli Abruzzi, anche lui già sottoposto al Dacur nel quartiere Ponticelli e segnalato all'Inps perché beneficiario del reddito di cittadinanza; ai tre, tutti con precedenti di polizia, è stato notificato un ordine di allontanamento.