183 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Novembre 2021
22:28

Maratona a Napoli, De Luca: “Manca l’autorizzazione per Covid”. Poi arriva l’ok dell’Asl

Il presidente della Regione Campania contro la maratona di Napoli: “Rischio contagi”. In giornata sono arrivati i permessi dall’Asl.
A cura di Pierluigi Frattasi
183 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"La Maratona a Napoli? Per le manifestazioni di massa bisogna avere l'autorizzazione della Asl, parlare, verificare le prescrizioni. Io credo ovviamente che si possano fare manifestazioni, ma avendo l'obbligo del green pass". Ne è convinto il governatore della Campania Vincenzo De Luca, che nel corso della sua consueta diretta web del venerdì, ha puntato il dito contro la Neapolis Marathon, la gara sulla distanza classica dei 42.195 chilometri che si terrà domenica 14 novembre, con partenza da Piazza Plebiscito e passaggio sul lungomare e sul Molo San Vincenzo. Oggi, in piazza del Plebiscito, è stato allestito il Villaggio dello sport con iniziative per i più piccoli e sulla sana alimentazione.

Dopo la strigliata di De Luca, arriva l'ok

Ma De Luca non ci sta. "So che è in preparazione a Napoli una Maratona – ha attaccato il governatore – ma l'Asl Napoli 1 non è stata investita del problema. Non va bene". L'evento era stato autorizzato in Comune dalla Conferenza dei Servizi dopo aver ricevuto tutte le rassicurazioni sullo svolgimento nella massima sicurezza possibile.

Dopo la strigliata del governatore, però, spiegano fonti del Comune di Napoli, l'Asl ha ricevuto tutta la documentazione Covid per fare la maratona".

La diffida dell'Asl, controlli a campione

L'Asl Napoli 1 Centro ha così diffidato la Società organizzatrice richiedendo l'invio dei protocolli secondo le linee guida del 2021 in merito alle manifestazioni sportive. Avuta la diffida, la Società ha mandato i protocolli. L'Asl ha chiesto delle integrazioni e le ha ottenute. Quindi, alle 18,30 l'Asl ha completato l'istruttoria. "I protocolli – spiega l'Asl Napoli 1 a Fanpage.it – sono in linea con quanto dettato dalle linee guida". Previsti controlli in campo sia sabato che domenica durante la manifestazione.

L'allarme: "Non possiamo avere 10mila persone in piazza"

De Luca è preoccupato per l'aumento dei contagi, che in questi giorni si attestano a circa 900 al giorno. "Non possiamo avere in piazza 10mila persone – ha detto il governatore – magari manifestazioni sportive di livello internazionale con gente che arriva da Paesi d'Europa, contagiati a livello altissimo, e noi magari con controlli rilassati. Ogni manifestazione pubblica deve avere il controllo preventivo del green pass, altrimenti è un delitto farle perché rischiamo l'effetto Trieste, cioè di avere dopo 2 settimane il 300% dell'aumento dei contagi. Sinceramente sono cose che ci possiamo risparmiare, quindi massimo rigore e massimo controllo di tutti quelli che partecipano ad eventi di massa".

183 CONDIVISIONI
28265 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni