immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

È arrivato all'improvviso mentre la moglie e un'amica stavano discutendo animatamente in strada con una terza donna, ha tirato fuori una pistola e ha sparato un colpo verso della "rivale" per poi scappare subito dopo. Una storia assurda, quella che arriva da Torre Annunziata, in provincia di Napoli, e che si è conclusa con un arresto: l'uomo, il 42enne Raffaele Maresca, pregiudicato, è identificato tramite le telecamere di videosorveglianza ed è stato rintracciato dai carabinieri; dovrà rispondere di tentato omicidio.

I fatti risalgono alle 11.30 di oggi, 21 ottobre, sul centrale corso Vittorio Emanuele di Torre Annunziata. Lì, a quanto pare per motivi fortuiti, si sono incontrate le tre donne. Hanno cominciato a litigare e la discussione ha assunto ben presto toni furiosi, con spintoni, insulti e minacce; a quanto ricostruito tra le tre c'erano già dei vecchi rancori, il motivo dell'ennesima lite sarebbe un banale diverbio nato per questioni di viabilità. L'uomo è arrivato poco dopo e, secondo il racconto di alcuni testimoni, ha subito sparato ad altezza uomo ed è fuggito. Il proiettile, fortunatamente, non ha raggiunto il bersaglio: l'ogiva si è conficcata in un muro, non risultano feriti né danni di altro tipo.

I militari della Compagnia di Torre Annunziata sono arrivati qualche minuto dopo, chiamati da alcuni passanti che avevano assistito alla scena. Le indagini sono durate poche ore: la lite è avvenuta in un tratto del corso coperto dalla videosorveglianza, così i militari hanno acquisito i nastri delle telecamere comunali e sono riusciti a individuare l'uomo, appurando che si trattava del marito di una delle tre.