Aumentano i controlli delle forze dell'ordine, visto l'aumento del flusso di viaggiatori, nella zona della Stazione Centrale di Napoli, dove i carabinieri della Stazione di Borgoloreto hanno arrestato uno spacciatore, colto in flagranza di reato, grazie all'aiuto di alcuni cittadini. I militari dell'Arma, che si trovavano di pattuglia in piazza Garibaldi, dove sorge la Stazione Centrale di Napoli, sono stati avvicinati da alcuni passanti, che gli hanno segnalato la presenza di un uomo, intento a spacciare sostanza stupefacente. I carabinieri hanno così fermato un 38enne, residente nel quartiere Ponticelli e già noto alle forze dell'ordine, e lo hanno sottoposto a perquisizione, trovando nel borsello che portava con sé 41 grammi di cocaina, custoditi in un involucro di cellophane; l'uomo è stato trovato in possesso anche di 44 euro, ritenuti provento dell'attività illecita. Arrestato con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio, il 38enne è stato portato nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa di essere giudicato.

Come detto, la zona intorno alla Stazione Centrale è molto controllata soprattutto con l'aumento del flusso di viaggiatori e turisti che vi gravitano intorno. Con l'aumento del numero di persone che frequentano lo scalo ferroviario partenopeo, però, aumenta anche la possibilità che si verifichino attività illecite che, non di rado, coincidono con lo spaccio di sostanze stupefacenti. Lo scorso mese di giugno, ben due persone furono arrestate dagli agenti della Polizia Ferroviaria del presidio che si trova all'interno della stazione perché sorprese a spacciare droga.