Il vaccino Covid prodotto da Moderna andrà agli anziani delle Residenze Sanitarie Assistite di Napoli e provincia. Si partirà domani con gli ospiti nelle RSA dell'ASL Napoli 2 Nord: saranno 200 le persone che saranno sottoposte a vaccino Moderna, tutti ospiti delle case per anziani del territorio nord della provincia di Napoli. La campagna sarebbe dovuta iniziare oggi, ma è slittata di 24 ore perché non è arrivato in tempo lo specifico modello di consenso informato dal ministero.

Si partirà dunque domani: duemila le dosi del vaccino Moderna giunte all'ASL Napoli 2 Nord e che sarà dunque somministrato agli anziani ospiti delle RSA partenopee. A differenza del vaccino Pfizer/BioNTech, quello di Moderna non ha bisogno di essere conservato a temperature estremamente basse, ma tra i 2 e gli 8 gradi e fino a 30 giorni, non richiedendo quindi particolari attrezzature e frigoriferi specifici per conservarli, oltre a poter essere somministrati subito e senza attendere lo "scongelamento" che poi costringe all'utilizzo dell'intera dose entro la giornata.

Sabato toccherà invece all'ASL Napoli 1 Centro sottoporre a vaccino gli anziani delle quattro RSA presenti sul territorio cittadino, che comprende la città di Napoli stessa: si partirà dalla struttura che si trova al Frullone e che conta 68 persone (di cui 48 ad alto carico assistenziale ed altri 20 affetti da demenza, e per i quali si sta provvedendo a procurarsi le autorizzazioni da parte dei tutori o dei parenti), quindi si passerà ai 24 ospiti della struttura di Posillipo ed ai 38 della Fratelli Cervi di Scampia, per concludere con i 20 della RSA di Viale dei Mosaici a Ponticelli.