È polemica a Paduli, piccolo centro di poco meno di quattromila anime nella provincia di Benevento, per le parole di don Francesco, parroco della chiesa di Sant'Arcangelo a Trimonte, che ieri ha officiato la Santa Messa in sostituzione del parroco abituale, indisposto. Al culmine della sua omelia, infatti, il prete si è scagliato fermamente contro i vaccini contro il Coronavirus, definiti senza mezzi termini "una porcheria", fatti anche, come ha sottolineato don Francesco esplicitando il suo pensiero "con gli aborti". "Credete che vi salveranno?" ha domandato il parroco rivolgendosi ai fedeli, citando l'esempio di un uomo che, dopo aver ricevuto il vaccino, è morto di infarto nella sua abitazione.

Domenico Vessichelli, sindaco di Paduli, si è immediatamente dissociato dalle parole del prete. Noi abbiamo un'idea opposta – ha detto il primo cittadino del piccolo centro sannita – il vaccino è l'unica strada per la salvezza, anzi siamo preoccupati per il ritardo nella consegna delle dosi. Anche il nostro parroco è rimasto perplesso da queste parole. Ci tengo solo a dire che non voglio che Paduli venga strumentalizzata da una persona che ha parlato a titolo puramente personale e che non rappresenta la nostra comunità".

Vaccini in Campania, polemica tra De Luca e Arcuri

Sulla distribuzione dei vaccini in Campania, intanto, è polemica tra il governatore Vincenzo De Luca e il commissario straordinario per l'emergenza Covid Domenico Arcuri. Nel corso di un incontro online tra Governo e Regioni, De Luca ha rimarcato una "sperequazione" nella distribuzione delle dosi. Arcuri ha rispedito al mittente le accuse.