153 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Si calano i calzoni in Galleria Umberto e defecano davanti alla scolaresca: bloccati dai vigili

Intervento della Polizia Locale dell’Unità Operativa Chiaia. Altro intervento per sedare una lite tra due senzatetto: uno è finito in ospedale. I carabinieri denunciano tre ragazzi con coltelli.
A cura di Pierluigi Frattasi
153 CONDIVISIONI
La Galleria Umberto I di Napoli
La Galleria Umberto I di Napoli

Si abbassano i pantaloni in Galleria Umberto I e defecano davanti a una scolaresca. L'atto compiuto davanti agli studenti nel complesso monumentale che sorge nel cuore del centro storico di Napoli. È accaduto la scorsa settimana, a cavallo dei giorni delle feste di Carnevale e di San Valentino, quando la città era piena di visitatori, in particolare la Galleria, che si trova tra via Toledo, rinomata strada dello shopping e piazza Trieste e Trento, di fronte al Teatro San Carlo. A compiere il gesto due senzatetto, che sono stati immediatamente bloccati dagli agenti della Polizia Locale dell'Unità Operativa di Chiaia, di presidio nella Galleria, richiamati dalle urla dei presenti.

L'episodio è avvenuto sotto i porticati della Galleria, a quanto apprende Fanpage.it. I clochard, che stazionano all'interno della Galleria, sono stati accompagnati dagli agenti presso un wc pubblico, e sono stati allertati i servizi sociali. Nelle stesse ore, si è registrato un altro intervento della Polizia Locale in Galleria, per una lite che ha coinvolto altri due senzatetto. Anche in questo caso, gli agenti della Unità Operativa Chiaia, guidati dal Comandante Bruno Capuano, sono intervenuti riportando l'ordine e assicurando assistenza ai due senzatetto. Uno di questi, coinvolto della violenta lite, è stato poi accompagnato in ospedale per le cure mediche del caso. Anche in questo caso, sono stati allertati i servizi sociali del Comune.

Il progetto di recupero della Galleria Umberto in Prefettura

Il tema della presenza dei clochard in Galleria Umberto è all'attenzione del tavolo interistituzionale convocato in Prefettura a Napoli. Il tema, molto delicato, prevede l'impegno dei servizi sociali del Comune di Napoli per gestire i casi di marginalità e avviarli su percorsi di reinserimento. Spesso, però, purtroppo, i senzatetto rifiutano l'assistenza, preferendo vivere in strada, piuttosto che recarsi presso i centri di accoglienza del Comune. Tra i progetti di rilancio della Galleria Umberto, è prevista la chiusura con i cancelli, entro quest'anno, durante le ore notturne. Mentre un nuovo slancio potrebbe arrivare dall'apertura della libreria Mondadori e della caffetteria americana Starbucks entro quest'anno. In quest'ultimo caso, come anticipato da Fanpage.it, i locali di Starbucks sono stati dissequestrati dalla Procura, dopo una prima segnalazione per abusi edilizi, e i lavori di ristrutturazione potranno riprendere a breve.

I carabinieri denunciano tre ragazzi: armati di coltelli

Sabato sera, infine, un terzo intervento, questa volta dei carabinieri, in Galleria Umberto, dove sono stati trovati tre ragazzi, in tre momenti diversi, in possesso di coltelli. Sono stati denunciati un 21enne di Cercola, un 20enne di Pollena Trocchia e un 15enne napoletano. Sotto sigillo due coltelli a scatto e uno a serramanico. In piazza Plebiscito, invece, sono finiti nei guai un altro 15enne e un 19enne. Il più grande aveva nelle tasche di una grossa felpa un tirapugni di metallo. L’altro un coltellino a serramanico.

153 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views