1.358 CONDIVISIONI
28 Luglio 2022
12:33

Dirigente Asl di Napoli fa vincere gare d’appalto al suo compagno: sequestro di beni per 4 milioni

Il sequestro di beni è stato operato dalla Guardia di Finanza nei confronti di una dirigente dell’Asl Napoli 1 Centro.
A cura di Valerio Papadia
1.358 CONDIVISIONI

Una dirigente dell'Asl Napoli 1 Centro è finita nei guai: secondo gli inquirenti, la donna avrebbe favorito nell'aggiudicazione di gare d'appalto per l'approvvigionamento di materiale sanitario alcune aziende riconducibili a un imprenditore napoletano, all'epoca dei fatti compagno e convivente della dirigente dell'Azienda sanitaria locale partenopea. Al termine di una complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura regionale della Corte dei Conti, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli ha operato un sequestro di beni nelle disponibilità della dirigente Asl per un totale di circa 4 milioni di euro.

L'Asl spendeva il 200% in più per l'acquisto dei prodotti sanitari

Le indagini hanno infatti rivelato che, alterando costantemente e in maniera fraudolenta i processi per l'aggiudicazione delle gare d'appalto in favore delle imprese del suo compagno di allora, la dirigente abbia procurato un danno alle casse del Servizio Sanitario Nazionale quantificato, appunto, in 4 milioni di euro. Il danno economico è diretta conseguenza del fatto che, per far sì che le aziende dell'imprenditore si aggiudicassero gli appalti, l'Asl ha pagato un prezzo maggiorato anche del 200% rispetto a quello originariamente proposto dalle case produttrici dei prodotti sanitari acquistati.

Al fine di garantire il risarcimento al danno erariale, dunque, la Procura della Corte dei Conti ha disposto un sequestro di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie intestate alla dirigente dell'Asl Napoli 1 Centro per un ammontare complessivo di 3.874.248 euro.

1.358 CONDIVISIONI
Appalti truccati per le ambulanze, anche quella dell'Asl Napoli 1 tra le gare sospette
Appalti truccati per le ambulanze, anche quella dell'Asl Napoli 1 tra le gare sospette
Ambulanze non sanificate e appalti vinti coi prestanome, l'inchiesta sulla gara all'Asl Napoli 1
Ambulanze non sanificate e appalti vinti coi prestanome, l'inchiesta sulla gara all'Asl Napoli 1
'Ndrangheta, maxi-blitz a Cosenza, 200 arresti e sequestro beni per 72 milioni
'Ndrangheta, maxi-blitz a Cosenza, 200 arresti e sequestro beni per 72 milioni
2.826 di Palma Antonio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni