«Se non abbiamo un controllo rigoroso non mi aspetto cose da stato di Polizia ma mi aspetto che non ci sia nessuno in mezzo alle strade senza la mascherina. E questo è possibile ottenerlo. Ma per ottenerlo occorrono misure di repressione chiare. Tutto questo non c'è. Non succede nulla a chi vìola le norme. Senza un piano di sicurezza e controllo sarà tutto inutile, il calvario sarà prolungato di mesi e mesi». Vincenzo De Luca parla della vicenda Covid questa settimana in Campania e il quadro è sconfortante.

Sul fronte vaccini il presidente della Regione snocciola i numeri ed evidenzia la sperequazione delle dosi giunte in Campania rispetto ad altre regioni: «Abbiamo ricevuto  64mila dosi in meno rispetto al Lazio che ha la stessa nostra popolazione; 26mila in meno dell'Emilia Romagna che ha 1,3 persone in meno rispetto a noi. E  7mila in meno del Veneto che ha 900mila abitanti in meno». «Se non arrivano i vaccini potremmo preferire fare la prima dose e poi si vede. Cosa vuol dire? Che la copertura contro il virus per quello che riguarda i Pfizer, Moderna o Astrazeneca si riduce. Ma se dobbiamo stare fermi meglio avere una copertura al 50-60 percento che stare a contemplare il nulla. Vedremo come evolve la situazione».