C'è preoccupazione sull'isola di Ischia dopo che don Angelo Iacono, parroco della chiesa di Santa Maria del Carmine a Serrara Fontana è risultato positivo al Coronavirus. L'annuncio è arrivato, nella giornata di ieri, dalla Diocesi di Ischia: "Come richiesto dall’ASL, coloro che sono stati, nei giorni scorsi, a stretto contatto con lui, sono invitati a darne notizia". Il parroco, 82 anni, molto conosciuto in zona, come rende noto ancora la Diocesi è ricoverato all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno a causa di una polmonite causata proprio dal Sars-Cov-2.

Eppure, fino a ieri sembrava che don Angelo stesse bene, visto che ha celebrato regolarmente la messa. Proprio questo aspetto desta preoccupazione, come ribadisce il sindaco di Serrara Fontana, Rosario Caruso, che invita tutti i contatti del parroco a segnalarsi all'Asl di competenza e a mettersi in isolamento: "Chiunque ha avuto contatti con Don Angelo da giovedì a domenica deve segnalare il proprio nominativo ad uno dei seguenti numeri: ASL 081 18840505, Vigili urbani 0819048831". Il primo cittadino del Comune isolano sottolinea anche la serietà della situazione: "La situazione è delicata, molto delicata, i contatti sono stati molti. Segnalatevi e state in isolamento fino a quando sarete contattati per il tampone".

"Molti mi stanno dicendo di voler far fare subito il tampone privatamente. Non è il caso poiché da quanto stanno ripetendo i medici da mesi farlo subito non ha senso poiché la malattia potrebbe non essersi sviluppata. Bisogna attendere qualche giorno" ha detto ancora il sindaco di Serrara Fontana, invitando ancora una volta la cittadinanza a osservare l'isolamento.