Primi due casi di variante brasiliana del Coronavirus individuati a Napoli: i due casi sono stati sequenziati all'ospedale Cotugno, centro di riferimento per la pandemia da Covid-19 in Campania. Si tratta di due uomini napoletani: uno di loro è ancora ricoverato nel nosocomio partenopeo, in degenza ordinaria Covid e si trova in buone condizioni di salute, mentre l'altro è già stato dimesso. Da quanto si apprende, nessuno dei due aveva affrontato di recente viaggi all'estero. I due casi di variante brasiliana sono stati accertati nel corso di un'analisi a campione sui pazienti positivi.

Da quanto si apprende, i due casi di variante brasiliana sono stati sequenziati dallo stesso team che, qualche settimana fa, ha isolato la nuova variante del Coronavirus, la B.1.525, grazie al lavoro combinato di medici e ricercatori dell'Istituto Tumori di Napoli G.Pascale e dell'Università Federico II di Napoli. "Si tratta di una scoperta di straordinario valore scientifico, un risultato tempestivo e utilissimo, che conferma l'importanza di aver finanziato questi studi, la necessità dell'adozione di misure straordinarie nazionali da parte del Governo per non vanificare il programma di vaccinazioni che è pienamente in corso, e che rende ancor di più indispensabili le forniture dei vaccini necessari per fronteggiare l'epidemia" aveva dichiarato, subito dopo la scoperto, il governatore della Regione Campani Vincenzo De Luca. La nuova variante, che per il momento non si è ancora diffusa, è stata individuata e isolata su un professionista napoletano, di ritorno nel capoluogo campano da un viaggio in Africa.