Covid 19
27 Ottobre 2021
18:22

Ancora casi Covid nelle scuole: a Cesa due istituti chiusi, positivi studenti e docenti

Troppi casi Covid, chiuse una scuola media ed una elementare a Cesa, in provincia di Caserta. Ma i contagi negli istituti scolastici sono aumentati ovunque: a Cervinara (Avellino) focolaio in una scuola e screening di massa per oltre 130 persone; a Lettere (Napoli), scuole chiuso fino al 5 novembre.
A cura di Giuseppe Cozzolino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Due scuole chiuse a Cesa, nel Casertano, a causa dei troppi casi di Covid riscontrati tra alunni e docenti. Si tratta della scuola elementare Gianni Rodari e della scuola media Francesco Bagno, che il sindaco di Cesa ha deciso di chiudere per tre giorni per consentire una sanificazione straordinaria degli istituti.

Le scuole resteranno chiuse il 28, 29 e 30 ottobre, per riaprire poi direttamente alla prossima settimana (il 31 ottobre è infatti domenica, mentre il 1° novembre Festività di Ognissanti). Lo ha deciso il sindaco Vincenzo Guida Si tratta di misure che, nell'ultime settimana, stanno vivendo diversi istituti scolastici di tutta la Campania. In Irpinia, screening di massa a Cervinara dopo il focolaio scoppiato alla scuola Francesco De Sanctis: "Da una prima, capillare ricostruzione, risultano individuati circa 130 contatti che verranno dall'Asl convocati per domani, divisi in tre gruppi, per essere sottoposti ad esame molecolare", ha spiegato la sindaca Caterina Lengua. Sempre nell'Avellinese, a Contrada un altro cluster partito da una insegnante risultata positiva al coronavirus ha portato a ben tre classi scolastiche finite in isolamento: sono circa 70 gli alunni tra una prima e due seconde medie che sono stati sottoposti a tampone, si tratta di studenti dell'Istituto Comprensivo Ammaturo. Non va meglio neanche nella provincia di Napoli: anche a Lettere, nella costiera sorrentina, si registrano focolai negli istituti scolastici, tanto che il sindaco Nico Giordano ha chiuso tutte le scuole fino al 5 novembre per permettere screening di massa e sanificazioni straordinarie.

28241 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni