Avanti un altro. Sesta partita, sesta vittoria per la nazionale maschile di pallavolo ai Mondiali. In un Mediolanum Forum di Milano tutto esaurito gli azzurri di Blengini reduci dal successo sulla Slovenia nell'ultima gara della prima fase, hanno conquistato un'altra vittoria. La prima della seconda fase della kermesse iridata contro la Finlandia della vecchia conoscenza del volley italiano Tuomas Sammelvuo. 3 set a zero per l'Italvolley (25-20, 25-18, 25-16), che grazie a questa vittoria ipoteca ulteriormente la Final Six di Torino.

L'Italvolley passeggia contro la Finlandia

Il primo set è quello più combattuto dell'intero match che sopperiscono all'assenza di un acciaccato Lanza. Gli azzurri meno precisi del solito in ricezione scivolano a meno due, ma riescono a risollevarsi e ribaltare il risultato. Sugli scudi Juantorena capace di prendere per mano la nostra rappresentativa nel momento più difficile. Da lì in poi la squadra di casa gioca in scioltezza, sfruttando la lucidità di Giannelli e il solito "martello" Zaytsev. L'Italia chiude 25-20. La nazionale nordeuropea accusa il colpo e nel secondo set è costretta sempre ad inseguire, senza riuscire mai a recuperare. Il secondo parziale termina con il punteggio di 25-18. Il gap tra le due squadre aumenta nel terzo set quando l'Italia parte bene, allunga subito e porta a casa la vittoria con il risultato finale di 25-16.

Per l'Italia ora le sfide contro la Russia e l'Olanda

Ancora una serata di festa per Zaytsev e compagni che non rinunciano al rito del selfie di gruppo sul parquet subito dopo la conclusione della partita. Appuntamento a domani sera per la sfida difficile contro i campioni d'Europa della Russia (obbligata a vincere per puntare alla Final Six), reduce dal successo per l'Olanda. Olanda che domenica sfiderà i ragazzi di Blengini.

Zaytsev lancia la sfida alla Russia

Ai microfoni di Rai Sport, Ivan Zaytsev ha raccontato la serata degli azzurri e le grandi emozioni regalate dal Forum di Assago: "L'impatto non è stato semplice perché ritrovarci qui a Milano in un Forum così pieno è stato emozionante. Ci abbiamo messo un po' a scioglierci, dopo un po' però abbiamo ingranato e abbiamo vinto ancora. Meglio di così è difficile. Il match con la Russia? Ce la dobbiamo giocare, dobbiamo vendicarci per la sconfitta di Modena ma è un test per capire il nostro livello. Loro sono i favoriti, ma dobbiamo lottare pallone su pallone".