È un ex militare dell'esercito in pensione ma online aveva creato profili fittizi sui social attraverso i quali si spacciava per una giovane recluta con il solo scopo di adescare ragazze minorenni e avviare con loro conversazioni a sfondo sessuale nelle quali poi inviava e chiedeva alle vittime immagini esplicite. Per questo un ex membro delle forze armate britanniche, il 69enne Roger King è stato condannato da un tribunale locale a 30 mesi di reclusione. Durante il processo a suo carico alla Reading Crown Court, l'accusa ha spiegato che l'uomo si fingeva un 18enne militare per attirare minorenni in situazioni sessualmente esplicite.

A smascherarlo un gruppo di vigilanza contro i pedofili online che lo ha denunciato. Alcune delle conversazioni perverse dell'uomo infatti sono avvenute in realtà con cacciatori di pedofili adulti invece che con le ragazze che il 69ene credeva di aver irretito. Interrogato dalla polizia l'uomo,  che usa anche uno scooter elettrico per disabili per spostarsi, ha dichiarato che voleva solo insegnare alle ragazze delle cose sul sesso non ne ha ricevuto alcuna gratificazione.  Giustificazioni che ovviamente non sono state accolte dal giudice. L'uomo infatti sapeva che le ragazze erano minorenni e ha inviato loro dei video espliciti che aveva registrato precedentemente.