L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)
in foto: L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)

Un morto e due feriti, di cui uno grave. È il bilancio del tragico incidente stradale avvenuto a Zibido San Giacomo, in provincia di Milano. Attorno alle 22 di ieri, giovedì 21 gennaio, due auto si sono scontrate frontalmente tra loro per cause da accertare in via dei Giovi, località Badile. A bordo delle due vetture si trovavano tre ragazzi di età compresa tra i 24 e i 30 anni. L'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto in codice rosso sei mezzi di soccorso, quattro ambulanze e due automediche. I soccorritori, aiutati anche dai vigili del fuoco, hanno prestato le prime cure ai tre feriti. Il più giovane, il 24enne, è però purtroppo morto poco dopo essere stato trasportato in ospedale, alla clinica Humanitas di Rozzano. Ferito gravemente il 30enne, che adesso si trova ricoverato in codice rosso al Policlinico San Matteo di Pavia. Meno gravi, invece, le condizioni del terzo ragazzo a bordo delle vetture, un 25enne: è ricoverato in codice verde all'Humanitas.

L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)
in foto: L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)

Le due auto distrutte nell'impatto: ancora da accertare la dinamica

Sul luogo dello schianto, oltre ai numerosi mezzi del 118 e ai vigili del fuoco, sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso cui spetterà adesso accertare l'esatta dinamica dello schianto. Ai pompieri del comando provinciale di Messina il compito invece di liberare la sede stradale dalla auto incidentate. Le condizioni delle due vetture mostrano come sicuramente l'impatto sia stato molto violento: un'auto era semidistrutta sulla sede stradale, cappottata su una fiancata, l'altra era invece finita in un fossato a lato della strada, segno che almeno una delle due vetture procedeva probabilmente a velocità sostenuta.

L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)
in foto: L’incidente a Zibido San Giacomo (Foto Vigili del fuoco)