14 Gennaio 2022
11:42

Violenze di Capodanno, il 18enne resta in carcere: “Ha assalito le ragazze con violenza brutale”

Deve restare in carcere Mahmoud Ibrahim, il 18enne fermato dalle forze dell’ordine 48 ore fa accusato, insieme ad altri, di essere l’autore delle violenze e aggressioni sessuali accadute nella notte di Capodanno a Milano in piazza Duomo.
A cura di Filippo M. Capra
Abdallah Bouguedra, 21 anni, e Abdelrahman Ahmed Mahmoud Ibrahim, 18 anni
Abdallah Bouguedra, 21 anni, e Abdelrahman Ahmed Mahmoud Ibrahim, 18 anni

Deve restare in carcere Mahmoud Ibrahim, il 18enne fermato dalle forze dell'ordine 48 ore fa accusato, insieme ad altri, di essere l'autore delle violenze e aggressioni sessuali accadute nella notte di Capodanno a Milano in piazza Duomo. Lo ha stabilito il giudice per le indagini preliminari Raffaella Mascarino che ha convalidato il fermo del giovane che deve rispondere delle accuse di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni. Il legale del ragazzo aveva chiesto gli arresti domiciliari.

Il gip: Il 18enne resta in carcere, è pericoloso

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Milano diretta da Marco Calì, sono coordinate dal pubblico ministero Alessia Menegazzo e dall'aggiunto Letizia Mannella. Con il 18enne due giorni fa è stato fermato anche un 21enne di Torino. Come scritto dal gip nell'ordinanza che ha confermato la misura di custodia cautelare in carcere, Mahmoud Ibrahim ha dimostrato "una chiara e consapevole adesione al progetto criminoso del gruppo di uomini che ha assalito" le ragazze "con una carica di violenza così brutale che solo grazie all'intervento fortuito di alcuni soccorritori non è sfociato in conseguenze ulteriori e più gravi". Per il giudice Mascarino, inoltre, Mahmoud Ibrahim ha una "spiccata pericolosità" ed ha agito "con modalità da ‘branco'" per saziare "le proprie pulsioni, in spregio a ogni forma di rispetto della persona". Attesa la decisione per il 21enne.

Le vittime potrebbero essere più di dieci

In totale i magistrati hanno ascoltato dieci ragazze che hanno denunciato di essere state vittime delle violenze del branco. Altre potrebbero essere sentite nei prossimi giorni. La ministra dell'Interno Luciana Lamorgese ha fatto sapere che verranno presi seri provvedimenti nei confronti dei due fermati. Al 21enne di Torino sarà notificato il foglio di via da Milano mentre il 18enne sarà raggiunto da un ammonimento dal questore milanese.

Omicidio a Gambolò, resta in carcere l'anziano che ha sparato al figlio della badante
Omicidio a Gambolò, resta in carcere l'anziano che ha sparato al figlio della badante
Violenza fra i giovani, il Procuratore dei minori:
Violenza fra i giovani, il Procuratore dei minori: "Non è colpa dei rapper, siamo noi ad aver fallito"
Nuovo atto di violenza in via Bolla: dopo la rissa, incendiata un'auto posteggiata davanti alle Aler
Nuovo atto di violenza in via Bolla: dopo la rissa, incendiata un'auto posteggiata davanti alle Aler
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni