Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Per anni ha sottratto migliaia di euro ogni mese dal suo conto, fatto assegni con il suo denaro e si è intestato due polizze che lo vedevano beneficiario in caso di morte. Vittima del raggiro, una donna di 93 anni di Sanremo mentre il suo truffatore è un uomo di Milano di 78 anni, ora indagato per circonvenzione di incapace dalla procura di Imperia.

Si fingeva esperto di investimenti: sottratti oltre 200mila euro

Secondo le indagini della guardia di finanza di Imperia – coordinate dal procuratore di Imperia Alberto Lari e dal pubblico ministero Enrico Cinnella Dalla Porta – l'autore della truffa ha raggirato la donna per quattro anni. Fingendosi un esperto di investimenti, la accompagnava in banca dove si era fatto cointestare i conti. Negli anni le ha sottratto 248mila euro dai conti correnti, emesso assegni per 52mila euro e prelevato una media di 4.500 euro al mese. Il 78enne l'aveva inoltre convinta a stipulare due polizze vita di circa 2,5 milioni sostenendo che il denaro alla sua morte sarebbe andato in beneficenza. In realtà, al momento della sua scomparsa, le somme sarebbero andate solo a lui, considerato che era stato inserito come unico beneficiario.

Disposto il divieto di avvicinamento all'anziana

Grazie alle indagini delle fiamme gialle la truffa è stata fermata. Le polizze sono state quindi poste sotto sequestro per tutelare la signora, in attesa che venga nominato un amministratore di sostegno. La donna infatti non avrebbe parenti e sarebbe completamente da sola. Il 78enne invece è destinatario di una misura cautelare del divieto di avvicinamento all'anziana.