(Immagine di repertorio)
in foto: (Immagine di repertorio)

Una tragedia dai contorni ancora poco chiari quella avvenuta domenica mattina a Casalmaggiore, in provincia di Cremona. Una donna di 82 anni, Eugenia Baroni, ospite della casa di riposo Fondazione Conte Carlo Busi, è morta dopo essere caduta sulle scale d'emergenza con la sua carrozzina. L'anziana è stata trovata senza vita sulla scala d'emergenza che si trova all'esterno dell'edificio, subito dopo colazione. Stando a quanto ricostruito al momento, e riportato dalla testata locale "La Provincia di Cremona", dopo aver mangiato l'anziana avrebbe oltrepassato una porta antincendio e sarebbe poi finita sulle scale esterne. Qui è caduta, forse nel tentativo di tornare indietro, ed è purtroppo morta sul colpo.

Il magistrato di turno ha effettuato un sopralluogo

I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'anziana. Adesso però spetterà alla magistratura capire come sia avvenuto quello che sembra sia stato un tragico incidente. Diversi i punti poco chiari e su cui si concentrano le domande. Innanzitutto non si capisce come abbia fatto l'anziana, sulla sedia a rotelle, ad aprire le porte antincendio: si tratta di porte piuttosto dure da sbloccare e soprattutto collegate ad un allarme. Non si sa ancora però se l'impianto di allarme sia effettivamente entrato in funzione o se fosse stato disattivato o malfunzionante. Un magistrato della procura di Cremona ha effettuato ieri un sopralluogo che cercherà di chiarire i dubbi. Resta in ogni caso il dolore per una tragedia al momento inspiegabile, avvenuto in una struttura che, come tante altre Rsa (Residenza sanitarie assistenziali per anziani) aveva da poco superato l'incubo Coronavirus.