895 CONDIVISIONI
Covid 19
22 Novembre 2021
12:24

Tanto alcol e nessun green pass alla festa con 250 minori: scatta la multa e la chiusura del locale

Un locale di Mariano Comense, in provincia di Como, è stato chiuso per aver ospitato una festa con 250 minori all’insegna del tanto alcol e della totale assenza delle norme anti contagio.
A cura di Giorgia Venturini
895 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Una festa tra minori completamente fuori controllo. È quello che si sono trovati davanti i carabinieri di Mariano Comense, nel Comasco, la notte tra sabato 20 e domenica 21 novembre: il locale il "Puro" sulla provinciale Novedratese, ovvero uno dei posti più frequentati dai giovanissimi, stava ospitando una festa alcolica per under 18 all'insegna di balli e assembramenti senza rispettare le misure anti contagio. Così è scattato il blitz dei militari.

Oltre 250 minori a ballare e bere alcolici

I carabinieri prima di intervenire hanno chiesto l'intervento del nucleo ispettorato del lavoro di Como e del Nas di Milano: una volta qui gli ispettori si sono finti clienti. Non sono riusciti però ad entrare perché i dipendenti hanno detto loro che il locale era riservato quella sera solo ai minori. Così si sono allora qualificati e sono scattati i controlli: una volta all'interno hanno trovato 250 ragazzi under 18 impegnati a bere alcolici e a ballare in assoluta mancanza delle regole anti Covid. Per il locale dopo poco è scattata anche la chiusura temporanea e sanzioni. Nel dettaglio, carabinieri e ispettori hanno scoperto che all'ingresso non veniva chiesto il green pass. I primi a essere sprovvisti di certificato verde erano proprio i gestori: i lavoratori invece lavoravano senza mascherina e contavano sulla collaborazione del personale che lavorava in nero. Poche ore dopo si sono abbassate le serrande del locale: è stata disposta la chiusura temporanea ed è stato adottato un provvedimento di sospensione dell'attività, come è previsto dal nuovo decreto. Per i gestori è anche arrivata una multa da 30mila euro. Ai ragazzini sono stati chiesti i documenti e sono stati costretti a tornare a casa.

895 CONDIVISIONI
28372 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni