222 CONDIVISIONI
Coronavirus
29 Gennaio 2021
16:21

Sondrio, non calano i ricoveri al Morelli: “In media 30 nuovi pazienti ogni 4 giorni”

Nuovi 30 ricoveri in 4 giorni e circa 20 dimessi. Non calano i malati all’ospedale Morelli di Sondalo, in Valtellina: da lunedì scorso c’è stato un incremento di 6 malati, da 93 a 99 di cui 10 in terapia intensiva. A preoccupare però sono sempre i nuovi arrivi: “I continui ricoveri confermano che il virus continua a girare contagiando persone di tutte le età e colpendo in particolare anziani e malati affetti da altre patologie che necessitano di cure intensive in ospedale”, precisano da Asst Valtellina.
A cura di Giorgia Venturini
222 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Salgono a 99 i ricoveri, con una media di 30 nuovi ingressi in quattro giorni. Sono questi i numeri dell'emergenza Covid all'ospedale Morelli di Sondalo, unica struttura sanitaria adibita alla cura del Covid in provincia di Sondrio, di oggi venerdì 29 gennaio: tra nuovi ricoveri e i dimessi – che restano comunque 24 in 4 giorni – dallo scorso lunedì c'è stato un incremento di 6 malati, da 93 a 99 di cui 10 in terapia intensiva. "Continua la richiesta proveniente da nuovi pazienti positivi che necessitano di cure – fanno sapere da Asst Valtellina -. Da parte dei medici impegnati da quasi un anno a fronteggiare un'emergenza sanitaria che non si attenua, è forte la richiesta ai cittadini di usare la massima prudenza e di adottare le misure di sicurezza". E poi entrano nel dettaglio: "I continui ricoveri, 30 in soli quattro giorni, confermano che il virus continua a girare contagiando persone di tutte le età e colpendo in particolare anziani e malati affetti da altre patologie che necessitano di cure intensive in ospedale". Secondo l'azienda socio sanitaria, i malati vengono contagiati soprattutto "all'interno delle loro abitazioni da familiari più giovani che, non presentando i sintomi, ignorano di essere positivi al Coronavirus".

Il personale non sanitario vaccinato è il 16,4 per cento

Così a Sondalo sono ancora attivi quattro reparti Covid-19 più la terapia intensiva. Resta quindi alta l'attenzione al Morelli: da settimane il calo dei quasi 200 ricoverati di dicembre si è fermato intorno a cento, un numero ancora molto alto che richiede un grande impegno sia dal punto di vista sanitario che organizzativo. Intanto i dati positivi arrivano dai vaccini anti Covid. Ovvero, "entro una decina di giorni si completerà la prima fase della vaccinazione con la somministrazione della seconda dose". Fino ad ora, il personale non sanitario rappresenta il 16,4 per cento del totale e tra poco più di una settimana tutti saranno sottoposti al richiamo.

222 CONDIVISIONI
27090 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni