2 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Scoperta una discoteca abusiva che pubblicizzava eventi sui social a Castellanza

Denunciati e sanzionati per circa 30mila euro i quattro responsabili del locale abusivo che accoglieva centinaia di avventori, esercitando la propria attività senza licenza e in assenza delle misure di sicurezza previste. Oltre una decina i lavoratori impiegati in nero tra baristi e dj.
A cura di Francesca Del Boca
2 CONDIVISIONI
Immagine

Eventi pubblicizzati sui social, serate organizzate, area bar e pista da ballo per centinaia di clienti. Era una vera e propria discoteca abusiva quella scoperta a Castellanza dai militari della Guardia di Finanza Busto Arsizio, nell’ambito di una operazione condotta insieme al personale della polizia giudiziaria dei Vigili del fuoco di Varese: sono stati così denunciati per i reati di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo e sanzionati (per un importo totale intorno ai 30mila euro) i quattro responsabili, sprovvisti di apposita licenza obbligatoria per legge.

Durante l'ispezione delle autorità, avvenuta durante una serata alla presenza di oltre 200 avventori, i finanzieri di Busto Arsizio, congiuntamente agli operativi dei vigili del fuoco, hanno riscontrato che l’intera area adibita a discoteca, comprensiva di diverse ville e tensostrutture con tanto di impianti musicali e aree bar dove venivano serviti alcolici, esercitava inoltre in totale assenza delle prescritte misure di sicurezza.

Ma non solo. Nell'attività erano stati impiegati 11 lavoratori in nero fra baristi, dj e personale di accoglienza. Da qui la segnalazione all'Ispettorato territoriale del Lavoro, che ha disposto la sospensione dell'attività. Il Comune di Castellanza dovrà ora verificare l'ipotesi di abusi edilizi.

2 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views