95 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Precipita dal monte Due Mani sotto gli occhi dell’amico: muore un ragazzo di 26 anni

Un ragazzo di 26 anni è morto dopo esser precipitato per alcuni metri mentre si trovava sul monte Due Mani, a un’altezza di 1.666 tra Morterone e Ballabio.
A cura di Giorgia Venturini
95 CONDIVISIONI
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Tragedia sulle montagne di Lecco oggi domenica 18 febbraio. Un ragazzo di 26 anni è morto dopo esser precipitato per alcuni metri mentre si trovava sul monte Due Mani, a un'altezza di 1.666 tra MorteroneBallabio. Era uscito di casa per fare un'escursione con un amico di 27 anni: al momento della tragedia il 27enne ha visto l'amico precipitare senza riuscire purtroppo a fare nulla per salvarlo.

Stando alla prima ricostruzione di quanto accaduto, i due ragazzi erano impegnati a fare l'ultimo tratto della risalita attrezzato con alcune catene per aiutarsi quando però il 26enne ha perso l'equilibrio ed è precipitato. Subito il 27enne ha fatto scattare l'allarme e si sono attivati i soccorritori in pochi minuti: sul posto sono arrivati i sanitari di Areu di Como con l'eliambulanza e i tecnici del soccorso alpino. Purtroppo però nulla è stato possibile per salvare la vita al ragazzo. Fatale è stata la caduta di diversi metri.  

Non è che l'ennesimo incidente in montagna. Solo lo scorso 14 febbraio sempre sui monti di Lecco è morto il 76enne Ernesto Tresoldi: era impegnato nella risalita della Grignetta quando è precipitato. L'uomo era un'alpinista esperto della sezione Cai di Sulbiate, dove viveva.

95 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views