In Lombardia sono state somministrate 2.742.068 dosi di vaccino contro il Coronavirus su 3.252.990 consegnate, per una percentuale pari all'84,3 per cento del totale. L'ultimo dato è aggiornato nella mattinata di oggi, sabato 24 aprile. Ieri erano state somministrate 2.668.212 di dosi di vaccino contro il Covid-19 su 3.252.990 consegnate, pari all'82 per cento del totale. I dati relativi alla campagna vaccinale sono consultabili nell'apposita sezione del sito del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, presente sul sito del governo.

I vaccinati per sesso, categoria e fasce d'età

Il report contiene i dati relativi a sesso, categorie e fasce d'età dei vaccinati. Dopo operatori sanitari e sociosanitari, personale non sanitario delle diverse strutture (Asst, Rsa, ospedali privati) e ospiti delle strutture residenziali, è in corso dal 18 febbraio la somministrazione agli over 80. Dal 12 aprile sono iniziate le somministrazioni ai 70enni. Partite (ma poi rallentate per i problemi legati alla somministrazione di AstraZeneca) anche le vaccinazioni per gli insegnanti, il personale delle università, le forze dell'ordine. Tra i vaccinati, 1.662.150 sono donne e 1.079.918 sono uomini. La fascia d'età finora maggiormente coperta dalla vaccinazione è quella tra gli 80 e gli 89 anni (888.947), seguita da quella 70-79 anni (465.335). Sono state effettuate inoltre 4.011 vaccinazioni nella fascia d'età 16-19, 144.122 nella fascia 20-29 anni, 194.504 nella fascia 30-39, 257.360 nella fascia 40-49, 330.178 nella fascia 50-59 anni. Sono poi state somministrate 258.893 dosi nella fascia d'età 60-69 anni. Sono invece 198.718 le dosi somministrate a persone ultra 90enni. A livello di categorie, finora sono stati vaccinati per la maggior parte gli over 80. Seguono operatori sanitari e sociosanitari, la fascia 70-79enni, il personale non sanitario, il personale scolastico e gli ospiti delle strutture residenziali. Ultima categoria per dosi somministrate le forze armate.

La provincia più virtuosa è Cremona

A livello di province, il territorio con la percentuale maggiore di prime dosi rispetto alla popolazione è quella di Cremona, dove secondo i dati della Regione Lombardia (aggiornati al 22 aprile) il 24,7 per cento della popolazione ha ricevuto la prima dose di vaccino. Fanalino di coda in questo momento la provincia di Mantova, dove la percentuale è del 18,7 per cento.