Macabro ritrovamento all'alba di oggi, venerdì 25 settembre: il cadavere di un uomo è stato trovato a Opera, nell'hinterland di Milano. Il corpo senza vita dell'uomo è stato notato attorno alle 5.30 nel cortile di un condominio in via Giuseppe Garibaldi. La vittima è stata identificata: si tratta di A.A.G., un 58enne. Stando a quanto emerso, l'uomo risiedeva in un appartamento al quarto piano stabile: il decesso, stando a quanto ipotizzato in una nota dall'Azienda regionale emergenza urgenza, sarebbe stato causato da una caduta proprio dal quarto piano.

L'uomo sarebbe precipitato dal quarto piano del palazzo: indagini in corso

La segnalazione all'Areu è arrivata alle 5.26: sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 oltre ai carabinieri. I paramedici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 58enne. Spetterà adesso invece ai militari dell'Arma ricostruire esattamente la dinamica dell'accaduto e determinare la causa del decesso. Al momento tutte le ipotesi sono al vaglio degli investigatori dell'Arma: dal gesto volontario – il 58enne si sarebbe suicidato lanciandosi nel vuoto dal suo appartamento – a un tragico incidente, mentre sullo sfondo resta anche l'eventualità di una morte violenta.

Il macabro ritrovamento arriva all'indomani di un'altra tragedia analoga: giovedì mattina infatti il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione era stato ritrovato sui binari della linea Milano-Venezia, poco lontano dalla stazione di Chiari. Non è ancora stato identificato e sul corpo è stata disposta l'autopsia, che dovrà aiutare gli inquirenti a far luce sulla vicenda: l'ipotesi è che possa trattarsi di un uomo senza fissa dimora.