365 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Caso Iovino-Fedez

“Non abbiamo nessun legame con Fedez”: il comunicato degli ultras della Curva Sud del Milan

“Dobbiamo ribadire una volta per tutte che la Curva, intesa come gruppo di persone che da sempre segue il Milan in ogni stadio per sostenere i colori rossoneri, non abbia alcun tipo di legame con Fedez”: è quanto si legge nel comunicato della Curva Sud del Milan in riferimento ad alcune notizie di questi giorni, secondo le quali alcuni ultras della squadra rossonera sarebbero vicine al rapper.
A cura di Ilaria Quattrone
365 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Ormai da giorni assistiamo a un tam tam mediatico relativo alle vicende private del cantante Fedez. Trattandosi di un personaggio molto popolare la cosa può non stupire, ma ciò che invece profondamente ci indigna è la diffusione di notizie totalmente non veritiere le quali accostano il nome della Curva Sud al cospetto appunto del signor Federico Lucia": è così che inizia il comunicato della Curva Sud del Milan che fa riferimento alle notizie degli ultimi giorni, secondo le quali alcuni ultras della squadra rossonera sarebbero vicine al rapper.

Fedez, al momento, risulta indagato per rissa, lesioni e percosse in concorso nell'ambito dell'aggressione al personal trainer Cristiano Iovino. Al pestaggio, stando a quanto diffuso fino a questo momento, avrebbero partecipato anche alcuni esponenti degli ultras.

I tifosi hanno specificato che non vi è alcun tipo di legame con il cantante: "né riguardo vicende professionali né tantomeno riguardo vicende private".

Un concetto, che secondo la Curva Sud, deve essere chiaro "indipendentemente dal fatto che un qualsiasi membro facente parte della Curva (siamo più di diecimila), abbia una propria vita privata che possa vederlo protagonista al fianco di personaggi più o meno famosi, le cui identità sono ignote anche a noi per evidenti ragioni di riservatezza connesse ai contratti stipulati".

Hanno poi aggiunto di trovare "vili e meschini tutti coloro che vogliono screditare con notizie false l'operato di qualcuno, infangandone a tutti i costi il nome, nonostante si tratti di una persona totalmente incensurata, assunta con un regolare contratto di lavoro e nonostante abbia operato per anni nel settore con un regolare patentino rilasciato dalla prefettura di Stato, necessario per svolgere la propria mansione".

"Tutto ciò con il risultato di infangare e diffamare un padre di famiglia che da anni opera nel settore in maniera professionale e che ha lavorato con diversi vip e personaggi dello spettacolo".

365 CONDIVISIONI
21 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views