Covid 19
11 Ottobre 2021
16:01

Nembro, in 400 a ballare in una discoteca: titolare denunciato per aver violato le norme anti Covid

Sono 400 le persone sorprese a ballare in una discoteca senza rispettare le norme anti Covid: quattro di loro non erano muniti di Green pass. È successo in un locale di Nembro, uno dei paese più colpiti dalla pandemia. Per il titolare è scattata una denuncia anche perché esercitava l’attività senza aver ottenuto la licenza necessaria per gestire la discoteca.
A cura di Giorgia Venturini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Da oggi 11 ottobre riaprono le discoteche dopo il via libera del Comitato tecnico scientifico e del governo. Non mancheranno però regole e protocolli anti Covid: la capienza di persone che possono accedere nei locali al chiuso è fissata al 50 per cento del totale, mentre per quelli all'aperto il limite è del 75 per cento. C'è chi però non ha voluto aspettare l'apertura di oggi: un locale di Nembro, in provincia di Bergamo, ha voluto giocare in anticipo.

La discoteca è stata messa sotto sequestro

Nella notte di sabato è scattato un blitz della polizia che ha sorpreso il locale contenere 400 persone impegnate a ballare. Un numero oltre il limite consentito fissato a una capienza massima di 110 persone. Così per il titolare è scattata la denuncia perché esercitava l'attività senza neanche la licenza necessaria per gestire la discoteca. Per lui è scattata anche una sanzione per violazione delle norme anti Covid: nessuno dei clienti indossava la mascherina e rispettava il distanziamento sociale. Oltre alla denuncia, l'intera discoteca è stata posta sotto sequestro. Non solo, i controlli sono scattati anche per tutte le 400 persone sorprese a ballare: sono state tutte identificate e solo quattro di loro sono state trovate sprovviste di Green pass. La notizia ha fatto di nuovo preoccupare i cittadini di Nembro, uno dei paese più compiti dal Coronavirus fin dai primi mesi della pandemia.

In 150 a ballare sorprese a ballare all'Hollywood

La chiusa forzata per cinque giorni della nota discoteca di Milano l'Hollywood invece sono scattate il mese scorso. Anche in questo erano state violate le norme anti contagio: erano state sorprese 150 persone a ballare violando tutte le norme anti Covid. Il mancato rispetto del distanziamento e l'inosservanza sui dispositivi di protezione individuale hanno portato alla chiusura temporanea dell'attività.

28392 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni