144 CONDIVISIONI
Monia Bortolotti accusata di infanticidio

Monia Bortolotti, accusata di doppio infanticidio, aveva portato la figlia in ospedale: “Piange troppo”

La 27enne di Pedrengo è indagata per l’infanticidio dei due figli, morti uno dopo l’altro quando avevano solo pochi mesi. Per chi indaga sarebbero stati ambedue soffocati dalla madre: “Era incapace di sopportare il loro pianto”
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it
A cura di Francesca Del Boca
144 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Monia Bortolotti accusata di infanticidio

Ottobre 2021. Una giovane neomamma si presenta al Pronto soccorso dell'ospedale di Bergamo, porta in braccio una bambina di poche settimane: ai pediatri del Papa Giovanni XXIII spiega che la piccola Alice è in preda a un pianto inconsolabile, impossibile da calmare. Ma la piccola non ha niente, e il suo pianto è uguale a quello di tutti gli altri neonati del reparto.

La Procura: "Ha ucciso perché non sopportava il pianto"

La donna è profondamente turbata: si chiama Monia Bortolotti, ora accusata dell'infanticidio di quella prima figlia e del secondogenito Mattia, morti uno dopo l'altro quando avevano solo pochi mesi. Per la Procura, sarebbero stati ambedue soffocati dalla madre: la prima con un cuscino nella culla, e il secondo da una stretta troppo forte.

Il motivo, per chi indaga, è da ritrovarsi proprio in quei pianti "inconsolabili", comuni reazioni che scatenavano però nella 27enne un fortissimo e incontrollabile stato d'ansia. "Monia Bortolotti non riusciva a sopportare il pianto prolungato dei figli", la tesi dell'accusa. "Non era in grado di tollerarne la frustrazione".

Aveva tentato di soffocare il figlio Mattia già in ospedale

Una tesi avvalorata, secondo quanto riportato da Corriere Bergamo, dal referto dell'ospedale bergamasco. Così come dalla testimonianza di un'infermiera dello stesso ospedale, esattamente un anno dopo. Tra settembre e ottobre 2022, infatti, il secondogenito Mattia viene ricoverato al Papa Giovanni per un mese intero: per la madre, ha rischiato di soffocare "dopo una poppata".

In questa occasione il personale sanitario nota qualcosa di strano. La giovane madre è insofferente al pianto del figlio di due mesi, è distaccata. E una volta, quando resta da sola con il piccolo in lacrime, lo stringe fortissimo, al punto da far intervenire una delle infermiere per strapparglielo dalle braccia: "Signora, così gli fa male". Il bambino, solo pochissimi giorni dopo, secondo l'autopsia morirà di asfissia per un "inequivocabile schiacciamento del torace".

Immagine
144 CONDIVISIONI
Monia Bortolotti ha chiamato i soccorsi 20 minuti dopo che il figlio è morto: accusata di duplice infanticidio
Monia Bortolotti ha chiamato i soccorsi 20 minuti dopo che il figlio è morto: accusata di duplice infanticidio
Monia Bortolotti e la morte dei due figli a Pedrengo: i dubbi del compagno nelle intercettazioni
Monia Bortolotti e la morte dei due figli a Pedrengo: i dubbi del compagno nelle intercettazioni
Monia Bortolotti arrestata per duplice infanticidio, un'amica: "Spero dica la verità per i suoi figli"
Monia Bortolotti arrestata per duplice infanticidio, un'amica: "Spero dica la verità per i suoi figli"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni