39 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Minaccia di bruciare casa ai genitori di un uomo a cui aveva prestato 100 euro: arrestato

Un uomo di 34 anni è stato arrestato perché accusato di estorsione ai danni di un’altra persona: avrebbe minacciato i genitori del suo debitore di bruciare casa se non gli avessero restituito i cento euro prestati.
A cura di Ilaria Quattrone
39 CONDIVISIONI
Immagine

Nella mattina di domenica 11 febbraio, intorno alle ore 8.15, gli agenti della Questura di Monza sono intervenuti in via Monviso per un uomo che si sarebbe presentato sotto casa di una famiglia minacciando di bruciare loro la casa. Arrivati sul posto, gli Agenti hanno identificato immediatamente un uomo che avrebbe estorto denaro a un altro.

La telefonata ai genitori e la minaccia per soli cento euro

Sulla base di quanto ricostruito fino a questo momento, la vittima avrebbe ricevuto una chiamata dal figlio che gli diceva di essere vicino all'abitazione di un conoscente e di dover restituirgli cento euro. Durante la telefonata tra padre e figlio, il 34enne si è fatto passare l'anziano genitore e lo avrebbe minacciato: gli avrebbe detto che se non avesse restituito il denaro sarebbe andato sotto casa loro e gli avrebbe dato fuoco.

L'intervento degli agenti e l'arresto

L'autore del reato si è poi presentato sotto l'abitazione delle vittime minacciando ancora una volta che avrebbe distrutto la loro casa se non avesse ricevuto immediatamente i soldi. I genitori, spaventati, hanno subito allertato le forze dell'ordine. Quando gli agenti della polizia di stato sono intervenuti, ha proseguito con quelle minacce: fortunatamente non ha fatto loro del male fisico. Gli investigatori lo hanno così arrestato: è stato portato in carcere dove resta a disposizione dell'autorità giudiziaria. Per lui, l'accusa è di tentata estorsione.

39 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views