Nascondeva la droga negli orologi da polso e nell'aspirapolvere: è stato arrestato nella serata di ieri, lunedì 3 maggio, un uomo di 40 anni con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti infatti lo hanno trovato con diverse dosi di cocaina sia addosso che nascoste in casa. L'uomo era stato già arrestato lo scorso dicembre 2020 con le stesse accuse.

Durante la perquisizione dell'auto trovata una dose di cocaina

Gli agenti della squadra mobile della questura di Milano, durante alcuni servizi di controllo, hanno fermato il 40enne che si aggirava con fare sospetto a bordo della sua auto in via Clusone. Durante i controlli, hanno avuto notizia che l'uomo già in passato aveva commesso dei reati. Era stato infatti arrestato lo scorso dicembre, sempre per lo stesso motivo, e sempre mentre si trovava con la sua auto in via Monte Nero. Per questo motivo, i poliziotti hanno quindi proceduto con la perquisizione dell'automobile dove hanno trovato una dose di cocaina. Gli agenti hanno quindi ritenuto necessario perquisire anche l'abitazione del 40enne.

Trovata droga nascosta nell'aspirapolvere e negli orologi da polso

In casa sono stati trovati altri 77 grammi nascosti nell'aspirapolvere e divisi in quattro buste. In un mobile del soggiorno, sono state poi trovate 25 dosi con 13 grammi di cocaina nascoste all'interno di quattro orologi da polso. Durante le perquisizioni, i poliziotti hanno trovato nel giubbotto del 40enne oltre duemila euro in contante, ritenuto provente dell'attività di spaccio. Tutta la droga è stata sequestrata mentre l'uomo è stato tratto in arresto.