114 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Novembre 2021
9:01

Milano, focolaio Covid dopo una festa per una ex collega: contagiati 12 agenti di polizia

Dodici agenti della polizia di Milano sono risultati positivi al Covid dopo aver partecipato a una festa organizzata per una ex collega ora in pensione. I contagiati si trovano ora in quarantena: non ci sono casi gravi.
A cura di Giorgia Venturini
114 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Una festa organizzata per una ex collega in pensione si è trasformata in un incubo per 12 agenti della polizia locale di Milano risultati poi positivi al Covid. Così è scattato il protocollo: gli agenti sono finiti in quarantena mentre tutti gli uffici e le auto della pattuglia da loro utilizzati sono stati sanificati. Come riporta "Il Giorno", nessuno dei dodici contagiati è in gravi condizioni: si trattano di persone tutte vaccinate. Intanto si cerca di capire se si stanno svolgendo tutti i controlli del caso: il sindacato Sulpl ha inviato una lettera al comandante della Polizia locale, Marco Ciacci, esprimendo preoccupazione e chiedendo un controllo "costante e continuo".

Altri focolai scoppiati dopo una festa

Non è che l'ultimo focolaio scoppiato a seguito di una festa: tra gli ultimi casi quello dell'estate scorsa a Codogno, il primo paese d'Italia a diventare zona rossa. Diversi i ragazzi colpiti dalla variante Delta: quattro dei casi trovati positivi erano stati individuati a Orio Litta, dove altre 27 persone sono state poste in isolamento fiduciario. Allora il sindaco del comune Francesco Ferrari si era rivolto agli abitanti, appellandosi al loro buon senso: "Voglio chiedere ai miei concittadini, almeno in questi giorni, di indossare le mascherine come se fossimo ancora a due mesi fa, dato il focolaio". Altro focolaio era scoppiato nel campo estivo organizzato dall'oratorio di San Luigi di Pandino, in provincia di Cremona: qui erano risultati positivi 25 persone.

In crescita i contagi in Lombardia

Salgono i contagi negli ultimi giorni: ieri sono stati superati mille positivi in 24 ore. Per questo ci si interroga se la Lombardia sarà costretta a un passaggio in zona gialla a breve. Guido Bertolaso, consulente per la campagna vaccinale contro il Covid-19 in Lombardia, ha detto che la regione "è una delle poche realtà che ancora tiene, è ancora una regione bianca", ma che i dati, al momento comunque positivi e molto distanti da quelli dello scorso anno, "si stanno incrinando e ci stanno portando verso una situazione che potrebbe cambiare da bianca a gialla". L'argine al dilagare del virus è però, appunto, la vaccinazione: oltre 8 milioni di cittadini hanno completato il ciclo in Lombardia e nelle scorse settimane si è partiti con le somministrazioni delle terze dosi.

114 CONDIVISIONI
31831 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni