Avevano organizzato una festa clandestina in un appartamento a Milano: alcuni residenti della zona, disturbati dagli schiamazzi e dalla musica ad alto volume, hanno quindi allertato le forze dell'ordine che hanno trovato 29 persone in casa. Tutti sono stati identificati e sanzionati per aver violato le disposizioni anti-Covid.

I ragazzi sono stati identificati e sanzionati

La festa è stata organizzata in un'abitazione in via Lorenzo Ghiberti, in zona Fiera. Gli agenti sono intervenuti intorno a mezzanotte e mezza e hanno sorpreso i ragazzi – tutti tra i 18 e i 23 anni – intenti a festeggiare. Vista la violazione della norma relativa al coprifuoco e quella che vieta i raduni in casa privata, i giovani sono stati identificati e multati. Dovranno quindi pagare una sanzione di quattrocento euro.

Feste e assembramenti anche lo scorso weekend

Già lo scorso weekend, i carabinieri sono intervenuti all'interno di un'abitazione dove hanno trovato sei ragazzi tra i 20 e i 29 anni intenti a festeggiare. Anche in questo caso sono stati identificati e sanzionati. A San Donato Milanese altri giovani sono stati trovati in via Alfonsine oltre l'orario di coprifuoco: 15 persone tra i 18 e i 25 anni sono stati quindi multati per non averlo rispettato e per non aver mantenuto il distanziamento.

Tra di loro è stato denunciato anche un 23enne per oltraggio a pubblico ufficiale perché ha rivolto frasi offensive ai carabinieri che lo hanno invitato a mettere la mascherina. A Quarto Oggiaro poi la Questura è intervenuta per chiudere un locale dove sono state trovate sei persone a mangiare al chiuso. Tutti sono stati sanzionati e i titolari sono stati costretti a chiudere il ristorante per cinque giorni.