43 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Marco D’Annunzio, il medico che abusava delle pazienti: spuntano nuove vittime

Marco D’Annunzio, il dirigente medico del Crh-Mts di Milano, è accusato di aver molestato sessualmente sei ragazze: in questi giorni si sono presentate in Procura altre donne. Si allunga quindi l’elenco delle possibili vittime.
A cura di Ilaria Quattrone
43 CONDIVISIONI
Immagine

Si allunga l'elenco delle vittime che sarebbero state abusate sessualmente dal medico infettivologo Marco D'Annunzio: il 43enne, dirigente presso il Centro di riferimento Hiv e malattie a trasmissione sessuale di viale Jenner che fa riferimento all'Agenzia di tutela della salute di Milano, è stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di aver abusato di sei ragazze. Agli uffici della polizia giudiziaria e della Procura si sono presentate altre ragazze.

I racconti delle altre vittime

Anche loro hanno affermato di essere state molestate e abusate dal medico: atti che sarebbero avvenuti durante le visite tenute sia in ambulatorio che in casa. La scusa utilizzata sarebbe stata sempre quella di controlli ginecologici. Il sostituto procuratore Alessia Menegazzo e il procuratore aggiunto Letizia Mannella hanno quindi avviato degli accertamenti per verificarne l'attendibilità: in particolare modo saranno analizzati i dati emersi dai dispositivi sequestrati al medico.

Domani l'interrogatorio del medico

Qualora ne fosse accertata la veridicità, la posizione di D'Annunzio potrebbe aggravarsi ulteriormente: per la Procura il medico avrebbe approfittato della sua posizione per commettere gli abusi che avvenivano durante le visite effettuate senza gli strumenti adatti, senza la presenza di infermieri o ginecologici e senza alcuna necessità. Sarebbero state fatte anche domande dal contenuto sessuale esplicito che venivano inviate anche su Whatsapp. Nella giornata di domani, giovedì 16 giugno, si svolgerà l'interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari Giulio Fanales.

43 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views