Coronavirus
1 Giugno 2021
17:20

Lombardia, ancora senza data l’inizio delle vaccinazioni nelle aziende e farmacie: “Mancano le dosi”

Aziende e farmacie dovranno attendere ancora alcuni giorni per il via libera delle vaccinazioni nelle loro sedi. Tutto è pronto: ci sono protocolli e intese tra enti istituzionali e associazioni di categoria ma mancano le dosi sufficienti per coprire anche questi servizi. La svolta potrebbe arrivare in questi giorni con l’arrivo di nuovi vaccini.
A cura di Giorgia Venturini
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Non c'è ancora una data sul via libera delle vaccinazioni nelle aziende e nelle farmacie. Imprenditore e farmacisti dovranno attendere ancora qualche giorno: stando a quanto spiegato da Regione Lombardia mancano le dosi sufficienti perché quelle disponibili riescono a coprire gli appuntamenti fissati. Tutto però sarebbe pronto: la giunta lombarda ha già approvato il protocollo d'intesa tra Regione e associazioni di categoria. "Le dosi verranno somministrate da un medico competente o struttura sanitaria privata in convenzione con l'associazione categoria o impresa", ha spiegato nelle settimane scorse la vicepresidente di Regione Lombardia Letizia Moratti. Mentre per la struttura "si potranno utilizzare – come spiega anche l'assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi – spazi aziendali idonei e interaziendali o linee dedicate negli hub regionali".

Anche le farmacie lombarde pronte a partire con le vaccinazioni

Anche le farmacie attendono il via libera: "Le farmacie lombarde sono pronte a partire con le vaccinazioni", aveva detto già a inizio di maggio a Fanpage.it Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia e tra i nomi emersi tra i possibili candidati sindaci di Milano, relativamente alla possibilità di far somministrare i sieri anti-Covid anche ai farmacisti. In questo caso il protocollo d'intesa a livello nazionale era stato firmato il 29 marzo: il testo stabiliva che i farmacisti avrebbero seguito un corso gestito dall'Istituto superiore di Sanità per renderli a tutti gli effetti dei vaccinatori, il riconoscimento di una remunerazione per ogni singola dose,  regole sugli spazi in cui eseguire i vaccini, linee guida sull'elaborazione del modulo di consenso e sui dispositivi medici.

Domani in arrivo 550mila vaccini Pfizer

A fermare tutto poi sono state le troppe poche dosi in arrivo. Nei prossimi giorni però potrebbe arrivare la svolta: entro domani infatti sono attesi in Lombardia 550mila vaccini Pfizer, mai così tanti sono arrivati in regione. A questi si aggiungono alle dosi arrivate nei giorni scorsi: in totale sono quasi un milione. E nel mese di giugno si attendono altri arrivi. Intanto continua la campagna vaccinale: a mezzanotte di domani 2 giugno apriranno le registrazioni al portale di Poste italiane per l'ultima fascia di età, ovvero gli over 16.

27074 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni