5 Giugno 2021
18:11

Lite tra donne nel cinema multisala, una spruzza lo spray al peperoncino: 7 intossicati

Sette persone sono rimaste intossicate a causa di una sostanza urticante spruzzata in un cinema multisala di Cerro Maggiore, nel Milanese. A utilizzare lo spray al peperoncino sarebbe stata una donna, al culmine di una lite con un’altra donna. Quattro tra i presenti hanno avuto bisogno di cure mediche sul posto.
A cura di Francesco Loiacono
(Immagine di repertorio)
(Immagine di repertorio)

Lite a colpi di spray al peperoncino a Cerro Maggiore, paese in provincia di Milano. Nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 4 giugno, sette persone sono rimaste intossicate a causa della sostanza urticante che sarebbe stata spruzzata da una donna all'indirizzo di un'altra donna con cui aveva avuto una discussione. L'episodio è avvenuto pochi minuti prima delle 19 all'interno del cinema multisala Move in che si trova in via Filippo Turati. Stando a quanto ricostruito dal quotidiano "il Giorno", pare che tra le due donne sia sorto un diverbio: dapprima le due contendenti si sono scambiate pesanti insulti, poi una delle due ha estratto lo spray al peperoncino, spruzzandolo contro il viso della rivale.

La sostanza urticante si è però diffusa nell'aria e ha provocato l'intossicazione di almeno sette persone, stando a quanto riportato sul sito dell'Azienda regionale emergenza urgenza. Il 118 ha inviato sul posto un'ambulanza, anche se fortunatamente nessuno dei presenti ha avuto bisogno di essere trasportato in ospedale. Quattro persone, tuttavia, sono state medicate sul posto dai soccorritori: si tratta di tre donne di 17, 25 e 52 anni e di un uomo di 25. Nel multisala sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Legnano, chiamati a ricostruire quanto accaduto. Il Move in ospita anche un hub vaccinale, che si trova però lontano dal luogo in cui è scoppiata la rissa: non c'è stata alcuna conseguenza per l'attività di somministrazione del vaccino anti Coronavirus.

Omicidio San Giuliano Milanese, confessa il compagno di Luljeta: uccisa dopo una lite per gelosia
Omicidio San Giuliano Milanese, confessa il compagno di Luljeta: uccisa dopo una lite per gelosia
Avvolta dalle fiamme, si precipita in cortile e i vicini la salvano: grave donna di 84 anni
Avvolta dalle fiamme, si precipita in cortile e i vicini la salvano: grave donna di 84 anni
Vaccini, Moratti sul green pass: "Qualsiasi strumento per garantire la sicurezza è positivo"
Vaccini, Moratti sul green pass: "Qualsiasi strumento per garantire la sicurezza è positivo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni