L’Ats di Milano ha reso noto oggi con una comunicazione ai medici di medicina generale che i vaccini antinfluenzali per gli over 65 anni sono esauriti e "non è stato comunicato al momento quando vi potranno essere ulteriori rifornimenti". È l'ennesimo episodio del caos della campagna vaccinale che, annunciata a inizio ottobre con la garanzia che le dosi sarebbero bastate per tutti, si trova da giorni a fare i conti con la carenza di vaccini anche per le fasce fragili di popolazione che avrebbero dovuto essere garantite.

I vaccini sono esauriti: la comunicazione di Ats Milano ai medici

"Gent.mi, inoltro quanto pervenuto oggi dal nostro Servizio Farmaceutico: Al momento attuale tutta la filiera distributiva del vaccino antinfluenzale per Ats Milano presenta disponibilità ridottissime di vaccino over 65 e non presenta altre disponibilità di altri vaccini antinfluenzali o pneumococcici. Non è stato comunicato al momento quando vi potranno essere ulteriori rifornimenti di vaccino. Il Farmaceutico non può dare attualmente altre risposte che quelle ora comunicate", si legge nella mail.

Rozza (Pd): Centinaia di migliaia di anziani ancora senza vaccino

Sulla vicenda è intervenuta la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza: "La farsa è diventata tragedia, i cittadini ormai non sanno a che santo votarsi per farsi vaccinare, i medici a cui abbiamo chiesto di attrezzarsi per fare le vaccinazioni non hanno le dosi da somministrare per le categorie più fragili ed esposte e devono passare il tempo a comunicarlo ai loro pazienti. Fontana e Gallera stanno lasciando centinaia di migliaia di anziani ancora senza vaccino, facciano una volta per tutte chiarezza e dicano chi si può vaccinare e come e quando lo può fare".

La precisazione di Ats: distribuite 235mila dosi per anziani

"L’affermazione della consigliera Rozza secondo cui in Ats Milano non sarebbero più disponibili vaccini non corrisponde al vero", ha precisato in serata l'azienda di tutela della salute con una nota, spiegando che "proprio in questi giorni sono stati distribuiti ai medici di medicina generale di Ats oltre 235.000 vaccini, (in media 120-130 dosi aggiuntive per ogni medico) da destinare a i propri assistiti over 65 per la campagna vaccinale antinfluenzale".

La comunicazione ai medici, informa Ats, è stata inviata "dopo l'avvio della distribuzione di queste dosi: si tratta di un'indicazione ad usare i vaccini consegnati o in consegna senza effettuare ulteriori richieste di fornitura, dato che la rete distributiva non ha, attualmente, ulteriore disponibilità, che sono previste nelle prossime settimane". I medici, che fino ad oggi hanno vaccinato oltre 125.000 cittadini, "possono quindi continuare la campagna", conclude Ats.