Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

I carabinieri del Nas di Milano hanno scoperto un mercato online di medicinali spacciati come cura miracolosa contro il Covid-19. Una truffa svelata dai militari che ora hanno messo sotto sequestro 25 confezioni dopo aver eseguito accertamenti svolti presso una piattaforma logistica ubicata nel Milanese. Ogni medicinale al suo interno conteneva olio di Cbd, ovvero cannabidiolo: sostanza definita dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) un elemento chimico naturalmente presente nelle piante di cannabis. Ma c'è di più: il cannabidiolo era integrato alla vitamina D, tutto poi venduto come medicinale dalle miracolose proprietà terapeutiche per sconfiggere il Covid.

La vendita online era gestita da una società con sede in Romania

I carabinieri del Nas hanno inoltre scoperto che questi medicinali venivano prodotti da una società con sede in Romania che vendeva i presunti medicinali senza alcuna autorizzazione sul territorio italiano. Oltre alle 25 confezioni spacciate come cura contro il Covid, i militari sono risaliti alla vendita anche di 179 confezioni di cosmetici e 445 altri tipi di prodotti, tutti a base di cannabidiolo. Anche tutte queste confezioni alla fine sono finite sotto sequestro: i prodotti non avevano una corretta etichetta scritta in lingua italiana che riportasse gli ingredienti e gli effetti collaterali del prodotto. Nel complesso il totale del valore dei sequestri ammonta a circa 44mila euro. Alla fine, i carabinieri hanno anche bloccato il sito internet della società per gli italiani. Così che nessuno potrà più cadere nella trappola di queste false medicine vendute come miracolose contro il Covid.