Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Inciampa mentre sale le scale, cade e sbatte la testa. È morta così, dopo una corsa disperata in ospedale, una donna di 71 anni, sfortunata protagonista di un incidente domestico nella mattina di domenica 25 ottobre. Secondo la ricostruzione dei fatti la donna, moglie e madre di tre figlie, stava raggiungendo l'abitazione di un amico quando ha perso l'equilibrio su uno dei gradini che stava salendo. Resta ancora da capire se la causa della caduta sia dovuta a un malore o se la donna sia inciampata dopo aver messo male il piede sul gradino. Certo è che la 71enne ha sbattuto la testa perdendo subito i sensi. Il tempestivo intervento dei soccorsi e il trasporto in codice rosso in elicottero all'ospedale Civile di Brescia non sono stati sufficienti a salvarle la vita: la 71enne è stata intubata sul luogo dell'incidente senza però mai tornare cosciente.

La vittima era impegnata nel volontariato e in parrocchia

La vittima, secondo quanto riporta "Brescia Today", è Rosa Farina conosciuta da tutti a Gambara dove viveva con la famiglia: un marito e tre figlie. Qui tutti conoscevano la donna, che chiamavano Cecilia, per il suo impegno nel volontariato della zona e in parrocchia. Il marito, ora in pensione, gestiva una macelleria in paese. Tanti i cittadini che hanno manifestato parole di affetto e con messaggi sono stati vicini alla famiglia. Sulla pagina della parrocchia si legge: "Con tutta la comunità di Gambara ci stringiamo ad Alvaro e famiglia per la perdita della carissima Cecilia. Per tantissimi anni hanno dato una mano all'oratorio, spendendo tantissimo tempo per i nostri bambini e ragazzi". I funerali si celebreranno giovedì mattina alle 10.