18 Giugno 2021
11:25

Fugge dopo aver accoltellato un uomo: i carabinieri lo trovano nascosto sotto il letto

Ha accoltellato un uomo al culmine di una lite e poi è fuggito. L’aggressore, un 50enne già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per tentato omicidio dai carabinieri a Verolanuova, a una cinquantina di chilometri dal luogo dell’accoltellamento: si era nascosto sotto un letto in un’abitazione di due amici, denunciati per favoreggiamento.
A cura di Francesco Loiacono

Prima il litigio, poi le coltellate e quindi la fuga. Che è terminata sotto il letto di un'abitazione a Verolanuova, in provincia di Brescia. È lì che i carabinieri della compagnia di Desenzano, con l'aiuto dei colleghi dello locale stazione, hanno arrestato un uomo di 50 anni, accusato di tentato omicidio. L'arresto, come riporta la testata locale "Bresciatoday", è avvenuto nel pomeriggio di ieri, giovedì 17 giugno, ma il 50enne era in fuga dal giorno prima. La lite finita a coltellate è infatti avvenuta mercoledì sera a Rivoltella del Garda, frazione di Desenzano, sempre nel Bresciano. La vittima è un uomo di 47 anni che a quanto pare il 50enne non conosceva. I due si sarebbero incrociati in un bar del paese: non è chiaro cosa sia successo tra di loro, sta di fatto che attorno alle 19, in un piazzale, i due hanno litigato e al culmine della discussione il 50enne ha estratto un coltello e ha colpito l'altro uomo, che è riuscito fortunatamente a difendersi con un braccio.

Il fuggitivo è stato arrestato per tentato omicidio

Il 47enne era stato portato d'urgenza in elicottero all'ospedale Civile di Brescia, da dove però fortunatamente è stato già dimesso: le ferite riportate evidentemente non erano così gravi come si era temuto in un primo momento, quando l'uomo era stato soccorso in una pozza di sangue. Subito dopo l'accoltellamento il 50enne era fuggito a bordo della sua auto, con la quale ha percorso una cinquantina di chilometri, fino a Verolanuova. Qui ha cercato rifugio nell'abitazione di due amici. I carabinieri lo hanno però individuato mentre cercava di nascondersi sotto il letto: con sé aveva un coltello probabilmente utilizzato per l'aggressione. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato portato in carcere a Brescia in attesa dell'udienza di convalida. I due amici che gli hanno offerto riparo, e che davanti ai carabinieri avevano negato che il 50enne fosse in casa, sono stati denunciati per favoreggiamento.

Iseo, due fratelli in "spedizione punitiva" accoltellano un 16enne: scattano le manette
Iseo, due fratelli in "spedizione punitiva" accoltellano un 16enne: scattano le manette
Quattro migranti afghani nascosti in un camion diretto in Italia: tre di loro sono minorenni
Quattro migranti afghani nascosti in un camion diretto in Italia: tre di loro sono minorenni
Sparatoria Voghera, cosa ha detto l'assessore Adriatici ai testimoni subito dopo aver ucciso Youns
Sparatoria Voghera, cosa ha detto l'assessore Adriatici ai testimoni subito dopo aver ucciso Youns
Si è suicidato il medico Giuseppe de Donno, padre della cura del plasma iperimmune contro il Covid
Si è suicidato il medico Giuseppe de Donno, padre della cura del plasma iperimmune contro il Covid
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni