Altro focolaio Covid nell'ospedale di Desio. Dopo quello scoppiato nel reperto di ortopedia la scorsa settimana, ora tocca a quello di neurologia fare i conti con il virus. Qui nelle scorse ore sono risultati positivi 3 pazienti su 21 presenti in reperto. Senza pensarci troppo la direzione della struttura sanitaria ha deciso di chiudere la neurologia e trasferire i pazienti altrove: quelli risultati positivi – come si legge sul giornale Il Cittadino di Monza e Brianza – sono stati spostati nell'area Covid, mentre gli altri, subito isolati, sono poi risultati negativi al tampone.

Pochi giorni fa un altro focolaio nel reparto di ortopedia

Lo scorso 23 febbraio invece era resa nota la notizia di un focolaio Covid scoppiato nel reparto di ortopedia sempre dell'ospedale di Desio, dove erano risultati positivi al tampone invece 12 pazienti su 22 ricoverati nel reparto. Più altri tre operatori sanitari che – stando a quanto riporta Il Cittadino di Monza e Brianza – non avrebbero aderito alla campagna vaccinale. Anche in questo caso i contagiati, solo due con sintomi lievi mentre gli altri sono asintomatici, erano stati trasferiti nei reparti Covid, mentre le camere dell'ortopedia sono state isolate. Il reparto ora è tornato a essere operativo dopo la completa sanificazione del fine settimana. Secondo la direzione dell'ospedale non ci sarebbe però nessun legame tra i due focolai. Risulterebbe anche che i tre pazienti della neurologia positivi al Covid al momento del ricovero il loro tampone aveva dato esito negativo, mentre pochi giorni dopo l'amara scoperta: per Asst Brianza, i tre avrebbero contratto il virus prima del ricovero. Solo qualche giorno dopo sono comparsi i sintomi quando ormai erano in ospedale.