122 CONDIVISIONI
Antonio Di Fazio, il manager arrestato per stupro
25 Maggio 2021
12:45

Due delle ragazze che accusano Di Fazio di stupro: “Ci ha sequestrate per settimane”

Sarebbero state sequestrate per giorni o addirittura settimane le ragazze che accusano di stupro Antonio Di Fazio, l’imprenditore milanese arrestato dopo la denuncia di una 21enne di violenza sessuale. Questo quanto dichiarato dalle stesse negli interrogatori con i pubblici ministeri che stanno indagando sull’uomo.
A cura di Filippo M. Capra
122 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Antonio Di Fazio, il manager arrestato per stupro

Sono state ascoltate ieri sera dai pubblici ministeri due delle ragazze che si sono fatte avanti denunciando le presunte violenze sessuali effettuate da Antonio Di Fazio, l'imprenditore arrestato dopo la denuncia di una 21enne che lo accusa di stupro. Secondo quanto riportato dall'Ansa, le testimonianze delle due giovani sarebbero agghiaccianti e fornirebbero un quadro generale molto più grave di quanto pensato sinora dagli investigatori. Le ragazze, parlando in Procura, hanno raccontato che Di Fazio le avrebbe sequestrate per "giorni" o addirittura "settimane". L'Ansa cita una fonte che descrive le parole riportate nei verbali come "da film dell'orrore".

Le ragazze minacciate: Conosco dei criminali, non denunciatemi

Tali testimonianze si aggiungono a quelle già trapelate ieri sera, quando si era sparsa la notizia che la Procura sta indagando sulla rete di contatti di Di Fazio, che potrebbe aver commesso lo stesso tipo di reati in un periodo di anni. In più, secondo quanto trapelato, pare che le ragazze sinora ascoltate dai pm abbiano raccontato come l'imprenditore le avrebbe minacciate millantando rapporti con Servizi Segreti, polizia, carabinieri e guardia di finanza, oltre che con la criminalità organizzata, per indurle a non denunciare. Nel frattempo, il numero di ragazze che lamenta di aver subìto le stesse violenze denunciate dalla 21enne sarebbe aumentato già a dieci. Tutte, secondo quanto raccolto, verranno ascoltate dai pubblici ministeri per avere un quadro ancora più completo della vicenda. Ieri Di Fazio, interrogato dal giudice per le indagini preliminari, ha optato per rimanere in silenzio e non rispondere alle domande.

122 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni