2.499 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Dicembre 2020
23:08

Decreto Natale, cosa resta aperto e cosa chiude durante le feste a Milano e in Lombardia

Anche a Milano e in Lombardia nei giorni rossi dei festivi e prefestivi da Decreto Legge di Natale restano aperti supermercati, beni alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiudono negozi, bar, centri estetici, ristoranti.
A cura di Alessia Rabbai
2.499 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Milano e la Lombardia come il resto d'Italia si apprestano a trascorrere le festività natalizie con le nuove strette introdotte stasera con il Decreto Legge di Natale. Due settimane e mezzo quelle che ci attendono, suddivise in giorni rossi (festivi e prefestivi + 2 e 3) e giorni arancioni (feriali) in cui la popolazione dovrà rispettare regole ben precise su spostamenti e visite a parenti ed amici. Una cenone della Vigilia, un 25 dicembre e un veglione di Capodanno che saranno sicuramente diversi, senza le chiassose tavolate di parenti e amici. E riguardo ad aperture e chiusure delle attività commerciali e servizi al pubblico, ecco cosa resta aperto e cosa chiude nei giorni rossi e arancioni, anche a Milano e in Lombardia.

Cosa resta aperto nei giorni rossi in Lombardia

Nei giorni rossi, ossia 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021, anche a Milano e in Lombardia restano aperti supermercati, beni alimentari e di prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiudono negozi, bar, centri estetici, ristoranti, mentre sono consentiti l'asporto fino alle ore 22 e le consegne a domicilio senza restrizioni.

Cosa resta aperto nei giorni arancioni in Lombardia

Nei giorni arancioni, ossia 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021, i ristoranti, bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto (dalle 5 alle 22) e per la consegna a domicilio senza restrizioni). Chiusi i centri benessere e centri termali. Aperti lavanderie, ferramenta, ottici, fiorai, librerie, cartolerie, informatica, abbigliamento per bambini, giocattolai, profumerie, pompe funebri, distributori automatici.

2.499 CONDIVISIONI
32418 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni