Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Sparatoria in aperta campagna. Stando alle prime informazioni dei carabinieri, tra i prati di Ferie, frazione di Pizzighettone, nel Cremonese, è avvenuta una sparatoria tra due persone. Dai primi accerterebbe si tratterebbe di un regolamento di conti per il controllo del traffico di stupefacenti nella zona. Proprio in questi campi, infatti, come riportano le indagini dei militari, vengono vendute le dosi: i pusher pensano confidano nella vegetazione per nascondersi dalle forze dell'ordine e sfuggire ai controlli.

Ora si cercano le altre persone coinvolte nella sparatoria

E proprio uno spacciatore avrebbe sparato: per ora non risulterebbero vittime o ferite. Nei minuti successivi lo spacciatore si è dato alla fuga: sono scattati poi i posti di blocco dei militari che hanno permesso di individuare chi ha sparato. Stando a quanto riporta "Il Giorno", il conflitto a fuoco avrebbe coinvolto altri cittadini stranieri, sicuramente più di uno. Restano ancora da identificare gli altri pusher: per la ricerca si è alzato in volo anche un elicottero.

Altra sparatoria a Milano la notte di Capodanno

Teatro di un'altra sparatoria è stata Milano durante la notte di Capodanno quando rimasero ferire due persone: autore della folle notte sarebbe un uomo di 41 anni, cittadino albanese, fermato qualche giorno dopo. Quella notte infatti, stando a quanto ricostruito pochi minuti dopo l'accaduto, due uomini, entrambi di 39 anni ed entrambi di nazionalità marocchina, si erano accasciati a terra dopo esser stati feriti da colpi di pistola per strada, in pieno orario di coprifuoco: uno dei due è stato colpito a una gamba ed è stato soccorso in codice giallo. L'altro, invece, è stato colpito alla gola e le sue condizioni sono apparse fin da subito gravissime tanto da richiedere un intervento in codice rosso.