Sono 4.557 i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia a fronte di 46.725 tamponi effettuati. È quanto si legge nel bollettino giornaliero sull'emergenza Covid-19 relativo a venerdì 26 febbraio reso noto dal Ministero della Salute. Aumentano ancora i nuovi positivi rispetto a ieri, quando erano stati registrati 4.243 casi a fronte però di 51.473 tamponi. In totale dall'inizio della pandemia in Lombardia sono stati eseguiti 6.566.513 tamponi tra test molecolari e antigenici. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 48 decessi, per un totale dall'inizio della pandemia che è arrivato nella sola Lombardia a 28.275 morti, contando i dati ufficiali. Ieri i decessi erano stati 44.

La situazione negli ospedali della Lombardia

Con la diffusione delle varianti del Covid-19 in diverse province lombarde la situazione negli ospedali è tornata a peggiorare da giorni. Anche oggi salgono i ricoveri in ospedale: sono 4.034 (più 10) le persone ricoverate nei reparti Covid (ieri erano 4.024, in aumento di 78 pazienti). Aumenta anche il totale delle persone ricoverate in terapia intensiva: sono 416, ovvero 9 in più rispetto a ieri quando erano 407 i pazienti in condizioni più gravi. Aumenta comunque anche il dato relativo alle persone dimesse/guarite: sono in totale 505.819.

I contagi nelle province Lombarde

La mappa relativa alla situazione dei nuovi casi di positivi al Covid-19 nelle diverse province lombarde evidenzia le stesse criticità che si segnalano da giorni: restano il Milanese e il Bresciano (dove è in vigore una zona arancione rafforzata) le zone in cui si concentra il maggior numero di contagi. Sono 1.145 i nuovi casi di positivi al Coronavirus in provincia di Milano (ieri erano 1.072) e 918 in provincia di Brescia (ieri 973). Per quanto riguarda le altre province, sono 505 i nuovi casi nella provincia di Monza e Brianza, 365 in quella di Varese, 289 in quella di Como e 220 in provincia di Pavia. La provincia di Bergamo ha registrato 358 nuovi contagi, mentre sono 197 quelli a Lecco e 51 nuovi contagi nella provincia di Lodi. I contagi registrati in provincia di Cremona sono invece 149, in provincia di Mantova ci sono stati 180 casi, 78 casi in quella di Sondrio.

Lombardia verso la zona arancione

È atteso per oggi il verdetto dell'Istituto Superiore di Sanità che dovrà effettuare il nuovo monitoraggio per stabilire in quale zona sarà la Lombardia a partire da lunedì 1 marzo. Secondo le ultime indiscrezioni filtrate, non tanto per l'indice di contagio Rt, quanto per gli altri valori considerati "a rischio", la regione governata da Attilio Fontana potrebbe tornare nuovamente in zona arancione, dopo tre settimane in zona gialla.