Jet militare precipitato sul monte Legnone a Lecco
16 Marzo 2022
19:15

Cosa sappiamo del jet militare precipitato sul monte Legnone a Lecco

Non è ancora chiaro cosa possa aver causato l’incidente: oltre agli inquirenti, anche l’azienda Leonardo – che ha prodotto il mezzo – ha avviato una commissione interna.
A cura di Ilaria Quattrone
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Jet militare precipitato sul monte Legnone a Lecco

Il fuoco, i paracadute e poi lo schianto: si potrebbe sintetizzare così il drammatico incidente che si è verificato oggi, mercoledì 16 marzo, sul monte Legnone. Un jet militare è infatti precipitato causando la morte di uno dei due piloti. L'altro sta bene e, come precisato dall'azienda produttrice Leonardo a Fanpage.it, non è in pericolo di vita. Non è ancora chiaro cosa possa aver causato l'incidente. Sul caso indagano gli inquirenti e, come specificato in una nota stampa, anche l'azienda ha avviato una commissione interna.

L'aereo era in fase di collaudo

In attesa di sciogliere tutti i dubbi che gravitano attorno alla vicenda, ripercorriamo quanto accaduto oggi. Prima di tutto, come spiegato a Fanpage.it dall'Aeronautica militare, il velivolo – si tratta di un M-346 – non era di proprietà di quest'ultima: era in fase di collaudo in attesa poi di essere consegnato alle autorità militari. L'aereo infatti, ha poi precisato Leonardo, stava effettuando un volo con un pilota collaudatore dell'azienda e un pilota istruttore di una società esterna.

 

Erano stati effettuati tutti i controlli

Il jet è decollato dallo stabilimento di Venegono Superiore, in provincia di Varese, attorno alle 11. Il mezzo è partito dopo che – specifica sempre l'azienda – erano stati effettuati tutti i controlli necessari per autorizzare il volo. Questi erano stati completati prima del decollo e secondo il piano ispettivo autorizzato dalle Autorità competenti. Durante il volo dovevano essere eseguiti dei test finalizzati a dimostrare delle specifiche capacità. Capacità che però sarebbero state collaudate durante dei controlli effettuati in precedenza.

 

Uno dei due piloti trovato senza vita

Alle ore 11.35 circa veniva perso ogni contatto con il mezzo e intorno alle 12 veniva segnalato un aereo che precipitava: i due piloti sono riusciti a uscire e aprire il paracadute. Uno dei due è stato recuperato dai soccorsi: era incastrato su una roccia. L'altro è stato trovato senza vita. I vertici dell'azienda Leonardo hanno quindi espresso il più profondo cordoglio per la scomparsa dell'uomo.

Jet caduto sul Legnone, i dati della scatola nera: svelata la causa della morte di uno dei due piloti
Jet caduto sul Legnone, i dati della scatola nera: svelata la causa della morte di uno dei due piloti
Heidi Klum con l'abito a fiori ai Green Carpet Fashion Awards: è lei la regina della primavera 2022
Heidi Klum con l'abito a fiori ai Green Carpet Fashion Awards: è lei la regina della primavera 2022
Jet militare precipitato sul monte Legnone, il pilota:
Jet militare precipitato sul monte Legnone, il pilota: "Non siamo più riusciti a governare l'aereo"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni