La Lombardia ha già raggiunto lo scenario 4 dell'emergenza Coronavirus. È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute. L'indice di contagio Rt è arrivato a 2,01. 

Trasmissione non controllata del virus: la Lombardia è già nella Fase 4

Sono undici le regioni classificate a rischio elevato di una trasmissione non controllata di SARS-CoV-2 e quattro regioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte) più la provincia di Bolzano sono nello scenario 4. Altre cinque sono considerate a rischio alto a titolo precauzionale ma il dato non è attendibile perché la sorveglianza è insufficiente al momento della valutazione. Altre 8 Regioni e Province autonome sono classificate a rischio moderato con una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese. Quelle a rischio alto sono l'Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Liguria, la Lombardia, il Piemonte, la Puglia, la Sicilia, la Toscana, la Valle d'Aosta e il Veneto.

Brusaferro: In alcune regioni servono interventi urgenti e mirati

"In alcuni contesti regionali è importante fare una valutazione di intervento urgente e mirato", ha detto il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro, nel punto stampa odierno sulla situazione epidemiologica in Italia. "La situazione è grave e si traduce in alcune criticità. Soprattutto a causa del grande numero di nuovi casi non è facile garantire il tracciamento", ha chiarito il presidente dell'Iss, "dobbiamo lavorare tutti insieme, per ridurre le interazioni fra persone ed evitare la conseguente previsione di sovraccarico dei servizi sanitari".