Foto dalla pagina Facebook (scattata prima dell’emergenza Covid)
in foto: Foto dalla pagina Facebook (scattata prima dell’emergenza Covid)

La discoteca ‘Sesto Senso' a Lonato del Garda, in provincia di Brescia, è stata chiusa per dieci giorni, per violazione delle norme anti Covid-19. A prendere la decisione il prefetto, che ha disposto la misura dopo gli accertamenti svolti dai carabinieri di Desenzano, che hanno registrato le violazioni lo scorso 25 luglio. Da quanto si apprende il locale non avrebbe messo i clienti in condizioni di rispettare le norme anti Covid, con assembramenti, potenziali veicoli di contagio e senza rispettare la distanza minima di almeno un metro. Il provvedimento è divenuto esecutivo oggi e resterà tale per dieci giorni. La riapertura del locale è prevista per il prossimo sabato 22 agosto.

La discoteca: "Difficile controllare il distaziamento"

La discoteca ha comunicatato ai clienti la chiusura direttamente sui social network, pubblicando un lungo post sulla pagina Facebook del ‘Sesto Senso'. "La prefettura di Brescia ha disposto temporaneamente la chiusura del Sesto Senso – si legge nel post – Riapriremo quindi sabato 22 agosto". I responsabili del locale hanno tenuto a chiarire con i loro clienti che "sono state rispettate tutte le norme relative al Covid-19" ma hanno spiegato che "è estremamente difficile controllare che venga rispettato il distanziamento di almeno un metro di tutte le persone presente all'interno del locale per evitare qualsiasi assembramento". Ma i responsabili rassicurano: "Faremo ulteriori sforzi per garantire il rispetto delle regole, garantendo al nostro pubblico il divertimento di sempre".