Conflitto in Ucraina
8 Maggio 2022
07:01
AGGIORNATO20 Maggio

Le notizie dell’8 maggio 2022 sulla guerra russo-ucraina

Cos'è successo nel 73esimo giorno di guerra. Mosca: “Usa partecipano a ostilità: criminali di guerra”. Tutti i civili evacuati da Azovstal, comandante marines da acciaieria: “Il tempo si sta esaurendo, salvateci”. Zelensky sarebbe pronto a sacrificare la Crimea per fermare la guerra: il presidente ucraino apre a un accordo com Putin. Stoltenberg: Nato non accetterà mai annessione Crimea. Appello dell'ONU: "Riaprire i porti ucraini ed evitare minaccia di carestia mondiale". Missili su Sumy e Odessa.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina
08 Maggio
22:53

"Le scuse di Putin a Israele sono false", accusa l'ex presidente ucraino Poroshenko

"Se fosse stato sincero, Lavrov non avrebbe lavorato neanche un minuto dopo aver fatto quelle affermazioni, dopo quella dichiarazione anti-israeliana e anti-ucraina – ha detto l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko a Zona bianca, su Rete 4 – È una fake che si sta diffondendo".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
22:43

Il Canada riapre l'ambasciata a Kiev, Trudeau annuncia altri aiuti militari all'Ucraina

Il presidente del Canada Justin Trudeau ha annunciato a Kiev in una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Zelensky la riapertura dell'ambasciata del suo Paese. Il premier canadese ha promesso inoltre altri aiuti militari, compresi droni, immagini satellitari, armi di piccole dimensioni, munizioni e fondi per lo sminamento.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
22:29

Zelensky al G7: "Una bomba russa ha ucciso 60 civili in una scuola"

"Ieri, nel villaggio di Bilogorivka, nella regione di Lugansk, una bomba russa ha ucciso 60 civili". Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky durante un intervento in videoconferenza a un vertice del G7. Nella scuola, che dava rifugio a circa 90 persone, in 30 si erano salvate ma 60 erano rimaste sotto le macerie, e sin dall'inizio si era temuta una strage.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
22:13

Croce Rossa: "170 civili evacuati da Azovstal sono arrivati Zaporizhzhia"

"Dopo settimane di vita in gran parte sottoterra, oltre 170 civili di Azovstal e della zona di Mariupol sono arrivati a Zaporizhzhia – annuncia la Croce Rossa su Twitter – Siamo profondamente sollevati di poter aiutare altri civili a raggiungere un luogo più sicuro".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
21:51

L'ex presidente ucraino Poroshenko: "Pace arriverà quando la Russia smetterà di sparare"

"Noi ucraini vogliamo vivere e loro, Putin, Lavrov, vogliono ucciderci. E noi non siamo d'accordo". Lo ha detto l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko a Zona Bianca su Rete 4. "Voglio sottolineare e dire al signor Lavrov che se l'Ucraina smette di sparare, anche adesso, non ci sarà più l'Ucraina. Ma se la Russia smette di sparare allora ci sarà la pace".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
21:39

Di Maio: "Importante la visita di Draghi negli Usa, rafforziamo il Patto Atlantico"

"In questo momento anche gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno dichiarato più volte che non vogliono un regime change in Russia, che non vogliono buttare giù Putin. La visita di Draghi a Washington serve a ribadire che noi stiamo dalla parte della democrazia" e "sarà molto importante per rafforzare l'unità dell'Unione europea e dell'Alleanza atlantica. Quando non c'è unità, non facciamo altro che alimentare la propaganda russa". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Che Tempo Che Fa su Rai 3.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
21:22

L'Italia non fornirà armi offensive all'Ucraina, dice il ministro Di Maio

"Quello che ha detto Giuseppe Conte sulla legittima difesa in Ucraina credo sia condivisibile. Dobbiamo supportare l'Ucraina e il suo esercito per la sua legittima difesa e allo stesso tempo l'Italia continuerà a lavorare per la pace. Ma non possiamo pensare di fornire armi per colpire il suolo russo", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Che tempo che fa su Rai3.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
21:07

Draghi ai leader del G7: "Sosteniamo l'Ucraina, ma serve uno sforzo per cessate il fuoco"

"Dobbiamo continuare a sostenere l’Ucraina – ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, agli altri leader del G7 – e dobbiamo andare avanti con il sesto pacchetto di sanzioni nei confronti della Russia. Allo stesso tempo, dobbiamo fare ogni sforzo per aiutare a raggiungere quanto prima un cessate il fuoco e per dare nuovo slancio ai negoziati di pace".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
20:58

Di Maio: "Vorrei vedere più Paesi europei attivi sui negoziati tra Russia e Ucraina"

"Vorrei vedere più Paesi Ue attivi per rimettere in moto il negoziato partendo dalle concessioni di Zelensky. Putin ora deve dimostrare di venire al tavolo. Zelensky ha fatto aperture molto grandi che possono aprire al cessate il fuoco". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Che tempo che fa' su Rai3.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
20:38

Draghi al G7: "Dobbiamo aiutare i Paesi che rischiano la crisi alimentare"

"Il G7 deve continuare a impegnarsi per aiutare quei Paesi poveri che rischiano una crisi alimentare". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso della videoconferenza con i leader del G7.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
20:15

Vertice G7, Palazzo Chigi: "La Russia ha riportato in Europa l'orrore della guerra"

La videoconferenza del G7 "ha offerto l'occasione per commemorare la fine della seconda guerra mondiale e la liberazione dalle sue atrocità. I leader hanno riaffermato l'unità dei Paesi G7 nel condannare l'aggressione ingiustificata da parte della Federazione Russa nei confronti dell'Ucraina, che ha riportato l'Europa agli orrori del secondo conflitto mondiale". Lo riferisce Palazzo Chigi. I leader "hanno condiviso la viva preoccupazione per il prolungarsi delle ostilità e la necessità di mantenere alta attraverso le sanzioni la pressione sul Cremlino".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
19:56

"Il paragone tra la guerra e la lotta al nazismo è falso e infame", dice Scholz

Vladimir Putin paragona la sua "guerra barbara addirittura alla battaglia contro il nazionalsocialismo", "questo è un falso storico ed è infame". Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz, nel discorso alla nazione pronunciato in tv. "Dirlo in modo chiaro è nostro dovere", ha aggiunto.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
19:37

Ricoverati a Napoli cinque bambini in fuga dalla guerra in Ucraina

Cinque bambini ricoverati all’ospedale Santobono di Napoli: erano in fuga dall’ospedale di Mariupol, in Ucraina, dove erano ricoverati con gravi patologie.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
19:13

Cosa hanno deciso il leader del G7 nell'incontro sulla guerra in Ucraina

Nel comunicato dei leader del G7 viene attaccato pesantemente il presidente Putin: “Non deve vincere la guerra in Ucraina, lo dobbiamo alla memoria di chi è morto durante la Seconda guerra mondiale – scrivono – Putin sta coprendo la Russia di vergogna”.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
18:52

Il cancelliere tedesco Scholz dice che Putin non vincerà mai

"Sono profondamente convinto – spiega il cancelliere tedesco Olaf Scholz – Putin non vincerà, l'Ucraina resisterà. Libertà e sicurezza vinceranno. Come libertà e sicurezza trionfarono 77 anni fa contro l'oppressione, la violenza e la dittatura".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
18:37

L'incaricata d'affari Usa in Ucraina è tornata a Kiev

L'incaricata d'affari Usa per l'Ucraina Kristina Kvien e il suo team sono tornati a Kiev oggi. Lo ha twittato l'ambasciata Usa nella capitale ucraina. "Appena arrivati a Kiev! Felici di essere tornati nel giorno della vittoria in Europa. Gloria all'Ucraina!", è il cinquettio. Si tratta di un passo per ristabilire la presenza diplomatica americana a Kiev dopo lo spostamento del personale fuori dai confini a causa della guerra.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
18:26

Nuove sanzioni Usa alla Russia contro tre Tv e dirigenti Gazprombank

Gli Stati Uniti hanno annunciato, durante il G7, nuove sanzioni contro tre stazioni tv russe e dirigenti di Gazprombank e hanno vietato agli americani di fornire servizi alle imprese russe. Si tratta delle ultime misure varate contro l'invasione russa dell'Ucraina.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
18:21

I Paesi del G7 sono d'accordo sull'embargo del petrolio russo, dicono gli Usa

Secondo quanto riportato da una nota della Casa Bianca, durante l'incontro tra i leader dei Paesi del G7, i capi di Stato e di governo si sono impegnati a fermare l'import del petrolio russo.

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
18:10

Il cancelliere tedesco Scholz: "Non porteremo la Nato in guerra"

"Non prenderemo alcuna decisione che porti la Nato in guerra", dice il cancelliere tedesco Olaf Scholz, nel discorso alla nazione che sarà trasmesso stasera in tv, secondo il testo diramato dal governo. "Il fatto che non ci debba essere più una guerra mondiale, e certamente non una guerra fra potenze nucleari, anche questo è un insegnamento dell'8 maggio".

A cura di Tommaso Coluzzi
08 Maggio
17:53

I leader G7 in videoconferenza con Zelensky

I leader dei Paesi del G7 si stanno incontrando in videoconferenza per discutere degli sviluppi della guerra e nuove misure contro la Russia e al vertice partecipa anche il presidente ucraino, Volodymyr Zelenskiy. Il presidente Usa, Joe Biden, è collegato dalla sua casa nel Delaware, dove si trova per il fine settimana. Un funzionario della Casa Bianca ha detto che l'incontro era in corso. "Discuteranno gli ultimi sviluppi nella guerra della Russia contro l'Ucraina; l'impatto globale della guerra di Putin; del sostegno per l'Ucraina e del futuro dell'Ucraina; e discuteranno dell'unità del G7 e della risposta collettiva sulle sanzioni senza precedenti per imporre gravi costi per la guerra di Putin" ha detto un funzionario della Casa Bianca

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
17:43

Colloquio Kuleba Blinken sulle esportazioni alimentari dell'Ucraina

Colloquio tra ministro degli esteri ucraino Kuleba e segretario di stato americano Blinken sulle esportazioni alimentari dell'Ucraina. A renderlo noto è stato lo stesso ministro degli esteri ucraino. "Nella Giornata della Memoria e della Riconciliazione, Giornata della Vittoria in Europa, Blinken e io abbiamo coordinato i passi per avvicinare il giorno della vittoria dell'Ucraina. Stanno arrivando nuove rigide sanzioni statunitensi contro la Russia. Abbiamo discusso i modi per sbloccare le esportazioni alimentari dell'Ucraina e garantire la sicurezza alimentare globale" ha fatto sapere Kuleba.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
17:33

Zelensky incontra i capi dei parlamenti di Germania e Norvegia

Giornata di grande attività diplomatica in Ucraina. Dopo la visita della first lady statunitense Jill Biden e del Premier canadese Trudeau, Zelensky ha incontrato i capi dei parlamenti di Germania e Norvegia Berbel Bas e Masoud Garakhani. Le parti hanno discusso di un ulteriore sostegno all'Ucraina e di un aumento delle sanzioni. Berbel Bas ha anche affermato che era importante venire in Ucraina l'8 maggio e onorare la memoria delle vittime della seconda guerra mondiale.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
17:19

Il Primo Ministro canadese Trudeau in visita a Irpin

Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau è arrivato a sorpresa in Ucraina facendo visita a Irpin, una del città martoriate nella regione di Kiev. Trudeau è stato accompagnato dal sindaco della città Alexander Markushin. "È venuto a Irpin per vedere con i suoi occhi tutto l'orrore che gli invasori russi hanno fatto alla nostra città. E, naturalmente, è rimasto scioccato. Dopotutto, non ha visto le strutture militari bruciate e completamente distrutte, ma le case dei residenti, che fino a poco tempo fa si godevano la vita e pianificavano il futuro", ha scritto Markushin sul suo canale Telegram. Il sindaco ha anche affermato di sperare nel sostegno di Trudeau "nell'organizzazione degli sforzi per ripristinare le infrastrutture a Irpin".

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
17:10

Londra: "Bombardare scuola è crimine di guerra, regime Putin ne risponderà"

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha detto di essere "inorridita" dal bombardamento russo di una scuola a Luhansk, in Ucraina, "che ha provocato la morte di persone innocenti che cercavano riparo dai bombardamenti russi". Su Twitter Truss ha scritto che "prendere di mira i civili e le infrastrutture civili equivale a crimini di guerra. Garantiremo che il regime di Putin sia ritenuto responsabile".

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
16:34

Viaggio a sorpresa in Ucraina del primo ministro canadese Justin Trudeau

Viaggio a sorpresa in Ucraina del primo ministro canadese, Justin Trudeau. Il premier ha visitato Irpin, città nella regione di Kiev quasi interamente distrutta dai russi.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
16:09

Di Battista: "L'Italia rompa momentaneamente con la Nato"

"L'Italia dovrebbe rompere momentaneamente con la Nato perché non lavora per la pace ma per gli interessi americani e britannici". A dirlo Alessandro Di Battista, ex parlamentare del Movimento Cinque Stelle, sul suo canale Youtube in un intervento dal titolo "Ancora credete che la Nato voglia la pace?". Di Battista ha criticato aspramente la stampa italiana per "gli attacchi violenti" nei confronti di "coloro che hanno espresso opinioni dissimili dal pensiero dominante rispetto a Putin" e sferza anche il suo ex compagno di partito, oggi ministro degli Affari esteri Luigi "Di Maio che apprezzava l'apertura di Zelensky ed è stato subito smentito dalla Nato, che dice ora?". E ancora, "come si permette la Nato di chiudere subito una trattativa?", è "palese che oggi sia la Nato in primis a non volere la pace" e che "evidentemente l'obiettivo è allontanare la pace".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
16:02

Jill Biden incontra a sorpresa la moglie di Zelensky in Ucraina

Jill Biden ha fatto un viaggio a sorpresa nell'Ucraina occidentale incontrando la first lady Olena Zelenska in una scuola di Uzhhorod, una città di 100 mila abitanti a pochi chilometri dal confine con la Slovacchia.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
15:48

L'ambasciatore italiano a Kiev: "Ucraina pronta ad accettare neutralità militare ma non a cedere territori"

L'Ucraina è pronta ad accettare neutralità militare e nucleare mentre è difficile ora pensare che si possa accettare una cessione di territori, date anche le perdite di vite umane a causa del conflitto. A dirlo l'ambasciatore italiano in Ucraina, Pier Francesco Zazo, a "Mezz'ora in più". "Gli ucraini non lo potrebbero mai accettare a livello formale ma credo che in un domani, e dovremo vedere l'evolversi del conflitto nelle prossime settimane, possano accettare lo status di Paese neutrale, rinunciare di entrare nella Nato, rinunciare al nucleare", ha detto Zazo. "In tale contesto per l'Ucraina è fondamentale l'importanza che venga riconosciuta la sua aspirazione di entrare nell'Unione europea", ha spiegato l'ambasciatore.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
15:43

Sanzioni Ue, slitta ancora l'accordo su un embargo al petrolio

Slitta ancora il via libera dei rappresentanti permanenti dei 27 dell'Ue (Coreper) al sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina, con l'embargo graduale al petrolio di Mosca. Ci sarebbero stati progressi importanti sulla maggioranza delle misure, tuttavia ci sarebbe ancora lavoro da fare tra l'altro su come garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e questioni tecniche da risolvere, legate anche alla riconversione infrastrutturale. E' quanto si apprende da fonti europee.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
15:32

Il vicepremier russo a Mariupol per "valutare la portata del lavoro di ricostruzione"

Il vice primo ministro russo, Marat Khusnullin, ha visitato le città ucraine di Mariupol e Volnovakha, "per valutare la portata del lavoro di ricostruzione". Lo ha fatto sapere il leader dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin, citato dall'agenzia Tass. Lo stesso Khusnullin ha poi confermato, scrivendo su Telegram: "Ho visitato i territori liberati delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk", "c'è molto lavoro da fare", ma "il ripristino della vita pacifica sta cominciando nelle regioni".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
14:57

Ursula von der Leyen: "Vinceremo la sfida posta dalla guerra in Ucraina"

"Sono convinta e ottimista che la nostra Unione possa anche vincere la sfida posta dalla guerra in Ucraina". A dirlo la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in un messaggio agli europei per la Giornata dell'Europa. "I cittadini europei indicano la strada. Milioni di europei, in tutti gli angoli della nostra Unione e in tutti i ceti sociali, si sono mobilitati per aiutare i loro vicini bisognosi – sottolinea -. Milioni di persone hanno aperto le loro porte ai rifugiati ucraini. Altri milioni hanno inviato cibo e vestiti, o fatto una donazione. Più di prima, gli europei si sentono parte di un'unica famiglia europea. Questo riempie il mio cuore di orgoglio. Buon compleanno, Europa. E buona Festa dell'Europa a tutti voi!".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
14:21

Cingolani: "Siamo entrati in un'economia di guerra"

"Noi siamo in un'economia di guerra, credo ormai che questa cosa vada detta chiaramente". Lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, nel corso della quindicesima edizione del Città Impresa, il Festival delle Imprese Champion a Vicenza Per il ministro "noi siamo entrati in un'economia di guerra: andare da un'economia di mercato a un'economia di guerra il passo è lungo". Su un secondo Recovery "la commissione sta discutendo perché si sta facendo avanti una questione europea", ha precisato. In questa che ha definito, appunto, come "un'economia di guerra, alcuni Paesi saranno molto più colpiti di altri da determinate scelte energetiche", ha aggiunto.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
14:11

Bono ha cantato nella metropolitana di Kiev

Il leader de gli U2 Bono ha cantato oggi nella metropolitana di Kiev davanti a un nutrito gruppo di spettatori. Bono è sceso in una delle stazioni della metropolitana della capitale ucraina e dopo aver parlato con gli ucraini riuniti per l'occasione, ha eseguito alcune canzoni insieme a un cantante ucraino, frontman del gruppo Antitelas. L'esibizione alla stazione della metropolitana Khreshchatyk. "Le persone in Ucraina non stanno solo combattendo solo per la loro libertà ma per tutti noi che amiamo la libertà", ha detto Bono.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:58

Draghi non andrà in Parlamento prima di incontrare Biden, Salvini: “Presidente USA abbassi i toni”

Mario Draghi non andrà a riferire in Parlamento prima della visita a Washington, dove incontrerà il presidente statunitense Joe Biden. A chiedere un passaggio con Camera e Senato era stato il leader del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Conte, che aveva insistito affinché, a due mesi dall'inizio del conflitto, il presidente del Consiglio si recasse alla Camera e in Senato per ricevere un indirizzo politico prima di un'importante visita come quella alla Casa Bianca prevista per il 10 maggio. In cui, ovviamente, si parlerà di come sostenere l'Ucraina: quindi sanzioni a Mosca e nuove armi a Kiev.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:51

Combattenti Azovstal: "Combatteremo fino alla fine"

"Ci sono molti militari feriti da evacuare" da Azovstal a Mariupol "ma combatteremo fino alla fine". Lo annuncia il comandante del battaglione Azov, Denis ‘Radis' Prokopenko, in un collegamento video online dall'acciaieria assediata della città ucraina in mano ai russi.  "Scappare è da codardi. La nostra priorità è la difesa dell'Ucraina", ha sottolineato. Il comandante Denys Prokopenko è apparso in video insieme  al vice comandante Sviatoslav Palamar. Hanno spiegato che i bombardamenti sull'Azovstal continuano: nella notte, oltre 20 raid aerei, inclusi 3 con bombardieri strategiciltre ad artiglieria, mortai e cecchini. "Negli ultimi 3 giorni, i civili sono stati evacuati, ma non siamo sicuri che siano tutti salvi" hanno aggiunto.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:45

Bombardamento di una scuola a Bilohirivka, nella regione di Lugansk: 60 dispersi sotto le macerie

Un raid russo, avvenuto ieri pomeriggio a Bilohirivka nella regione di Lugansk, ha colpito una scuola sotto la quale era stato costruito un rifugio in cui si nascondevano quasi cento persone. I primi bilanci parlano di almeno due vittime e circa sessanta dispersi sotto le macerie. Altre trenta persone sono state invece portate in salvo ieri sera. Secondo l'amministrazione della regione le possibilità di trovare vivi i dispersi sono pochissime

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:37

Mosca: "Distrutto mezzo da sbarco ucraino all'Isola dei Serpenti"

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato domenica che le sue forze armate hanno distrutto una nave da sbarco della marina ucraina nelle vicinanze dell'isola dei Serpenti, davanti a Odessa, con un attacco missilistico durante la notte e hanno distrutto quattro aerei da guerra ucraini, quattro elicotteri e una nave d'assalto nelle ultime 24 ore. Il ministero della Difesa russo ha lasciato intendere che le forze ucraine hanno tentato di effettuare uno sbarco fallito sulla piccola isola tra sabato pomeriggio e l'inizio di domenica. Nella notte le forze armate russe hanno effettuato sei attacchi con razzi su Odessa, secondo un comunicato del comando operativo dell'esercito ucraino nel Sud spiegando che "due razzi sono stati abbattuti dai sistemi di difesa antiaerea" mentre "altri razzi hanno colpito un'infrastruttura critica e case dei civili". L'Ucraina ha affermato che le sue forze hanno respinto nove attacchi russi a Donetsk e Luhansk , distruggendo 19 carri armati e 20 veicoli da combattimento.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:28

Le truppe ucraine si sono ritirate dalla città orientale di Popasna

Le truppe ucraine si sono ritirate dalla città orientale di Popasna , lo ha confermato oggi  il governatore della regione di Luhansk Serhiy Gaidai. La cittadina per settimane è stata al centro di intensi combattimenti con i russi. “Lì ormai è stato distrutto tutto. Le nostre truppe si sono ritirate in posizioni più fortificate”, ha detto alla televisione ucraina il governatore. In precedenza il capo dei ceceni, Ramzan Kadyrov, aveva detto che i suoi soldati avevano preso il controllo della maggior parte di Popasna. Le forze russe hanno lanciato una nuova offensiva ad aprile lungo la maggior parte del fianco orientale dell'Ucraina, con alcuni degli attacchi e dei bombardamenti più intensi che si sono verificati intorno a Popasna

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
13:14

Gazprom: regolari rifornimenti di gas russo verso Europa via Ucraina

Gazprom ha comunicato che nel corso della giornata continuerà a rifornire l'Europa di gas attraverso l'Ucraina in linea con le richieste dei consumatori europei. Nello specifico, rende noto Gazprom, le richieste per l'8 maggio si sono attestate a 92,1 milioni di metri cubi, a fronte dei 92,4 milioni di metri cubi di ieri.

A cura di Antonio Palma
08 Maggio
12:41

Papa Francesco: "La guerra è pazzia, le armi non portano mai la pace"

"Alla Vergine Santa presento in particolare le sofferenze e le lacrime del popolo ucraino di fronte alla pazzia della guerra. Continuiamo per favore a pregare ogni giorni il rosario per la pace. E preghiamo per i responsabili delle  nazioni, perché non perdano il fiuto della gente che vuole la pace e sa bene che le armi non la portano mai". Lo ha detto papa Francesco alla recita del Regina Caeli.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
11:44

110.771 i profughi ucraini accolti finora in Italia

Il Viminale ha fatto sapere che sono 110.771 i profughi accolti finora in Italia: 57.619 donne, 14.932 uomini e 38.220 minori. Rispetto a ieri  l'incremento è di 638 ingressi nel territorio nazionale. Le destinazioni principali restano Milano, Roma, Napoli e Bologna.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
11:35

Putin: "Dovere di tutti prevenire la rinascita del nazismo

Il presidente russo Vladimir Putin ha detto che è un dovere di tutti prevenire la rinascita del nazismo, che ha portato così tanta sofferenza a persone di diversi Paesi. A renderlo noto il servizio stampa del Cremlino, quando il presidente russo si è congratulato con i leader di altri Paesi e i connazionali in occasione del 77 anniversario della vittoria nella Seconda Guerra mondiale, la Grande guerra patriottica, come la chiamano in Russia. "Oggi, il dovere comune è prevenire la rinascita del nazismo, che ha portato tante sofferenze a persone di diversi Paesi: è necessario preservare e trasmettere ai posteri la verità sugli eventi degli anni della guerra, i valori spirituali comuni e le tradizioni di amicizia fraterna", si legge nel messaggio.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
11:15

Zelensky: "La Russia sta imitando il regime nazista"

La Russia sta imitando il regime nazista in modo fanatico, riproducendone i dettagli in modo maniacale: a dirlo oggi il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato su Telegram in occasione della Giornata della Memoria e della Riconciliazione. "Durante i due anni di occupazione, i nazisti vi uccisero 10.000 civili. In due mesi di occupazione, la Russia ha ucciso 20.000 persone" in Ucraina, dice Zelensky nel video in bianco e nero. "In Ucraina è stata organizzata una sanguinosa ricostruzione del nazismo. Una ripetizione fanatica di questo regime: delle sue idee, azioni, parole e simboli. Una riproduzione dettagliata, maniacale, delle sue atrocità e un ‘alibi' che presumibilmente dà uno scopo sacro malvagio. Una ripetizione dei suoi crimini e persino tentativi di superare il ‘maestro' e toglierlo dal piedistallo del più grande male della storia umana. Questo segna un nuovo record mondiale di xenofobia, odio, razzismo e numero di vittime che possono causare", ha prosegue Zelensky.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
10:58

Le sanzioni occidentali alla Russia sono oltre 10mila, la Duma accusa: “Mai così tante nella storia”

Il presidente della Duma, il parlamento russo, ha sottolineato come prima del 24 febbraio le sanzioni imposte contro Mosca fossero 2.754, per poi passare a 10.128: “Mai così tante erano state imposte contro uno Stato finora”.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
10:51

Financial Times: "Gli approcci di Draghi e Scholz mostrano come sta cambiando la leadership in UE"

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha potuto affrontare la crisi provocata dal conflitto in Ucraina da "un livello superiore" rispetto a quello di altri leader europei, fra cui il cancelliere tedesco, Olaf Scholz. È quanto si legge in un editoriale del "Financial Times" che parla delle differenze fra la leadership di Germania e Italia nella gestione della crisi. "Olaf Scholz e Mario Draghi sono in prima linea nel drammatico cambiamento di politica estera dell'Ue, spinto dall'invasione russa dell'Ucraina", si legge sul quotidiano britannico. "Ma mentre i due uomini seguono un percorso condiviso, uno vacilla dove l'altro è decisivo. E questo avrà conseguenze per gli equilibri di potere all'interno del blocco comunitario", prosegue l'editoriale, secondo cui "l'approccio cauto di Scholz è sembrato una riluttanza ad agire" mentre Draghi ha "spinto per sanzioni dell'Ue più severe e ha suggerito un tetto massimo di prezzo per ridurre il flusso delle entrate del gas destinate a Mosca".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
10:30

Ancora vivo Volodymyr Baranyuk, comandante della 36esima brigata di fanteria marina di Kiev

Volodymyr Baranyuk, comandante della trentaseiesima brigata di fanteria marina delle forze armate ucraine che era stato dichiarato morto lo scorso 17 aprile, sarebbe in realtà stato fatto prigioniero dai russi mentre cercava di lasciare lo stabilimento di Azovmash, che si trova a nord-ovest di Azovstal. Lo rendono noto media russi.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
10:15

Mattarella: "In Ucraina guerra brutale scatenata dalla Russia"

"In queste giornate, caratterizzate dalla violenza e dalla brutalità della guerra scatenata dalla Federazione Russa nei territori dell'Ucraina, non possiamo fare a meno di ricordare in particolare i soldati italiani vittime della Seconda guerra mondiale. Alla loro memoria, al loro sacrificio e a quello di tutti i caduti delle nostre Forze Armate, ai sentimenti di pace che maturarono dolorosamente in quel conflitto e che ci hanno restituito un'Europa priva di guerre per oltre mezzo secolo, dedichiamo questo giorno". Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della 93/ma adunata nazionale degli Alpini.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
09:40

Zelensky: "Biden presidente della civiltà democratica più grande della nostra società"

"È importante. Penso sia molto importante, perché credo che Biden sia il presidente della civiltà democratica più grande della nostra società, gli ucraini lo considerano tale". A dirlo il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, rispondendo in un'intervista a Fox News su quanto sia importante che l'omologo statunitense, Joe Biden, si rechi in visita nel Paese in guerra e veda che cosa è accaduto a Bucha e Borodyanka. "Gli ucraini vedono" gli Usa "come loro partner strategico".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
09:37

Gas: Ue chiederà ai 27 di condividere le scorte in caso di tagli da Mosca

La Commissione Europea chiederà ai 27 di condividere il gas in caso di taglio improvviso delle forniture da parte di Mosca. Lo scrive El Pais ricordando il piano di risparmio energetico a cui lavorano a Bruxelles e che la Commissione vuole approvare il 18 maggio. In caso di emergenza le misure riguarderanno quasi tutti i partner Ue perché quelli che hanno altre fonti di approvvigionamento dovranno condividere il loro gas con i Paesi rimasti a secco dal taglio russo. Bruxelles ovviamente chiederà anche un razionamento energetico, a partire dal settore industriale, e che le misure di razionalizzazione siano applicate in modo tale che le imprese di un Paese meno colpito non abbiano un vantaggio competitivo rispetto a quelle dei Paesi messi più in difficoltà dai tagli di Mosca.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
09:32

Petrocelli (Commissione Esteri Senato): "No a invio armi e sfiduciare Draghi"

"L'unica scelta politica vera è fermare l'invio di tutte le armi e togliere la fiducia a Draghi. Tutto il resto sono chiacchiere e propaganda elettorale, perché tutti i partiti hanno votato la delega in bianco per armare l'Ucraina fino a dicembre 2022". Lo scrive su twitter il presidente della commissione Esteri del Senato, Vito Petrocelli.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
09:09

La Nato contro l’apertura di Zelensky: “Non riconosceremo mai l’annessione russa della Crimea”

“L’annessione illegale della Crimea non sarà mai accettata dai membri della Nato”, lo ha detto il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, opponendosi all’apertura dei giorni scorsi del presidente ucraino Volodymyr Zelensky per un accordo di pace.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
08:49

Kiev: "60 civili dispersi nella regione di Lugansk"

Circa 60 civili risultano dispersi dopo l'attacco aereo di ieri pomeriggio dell'esercito russo su una scuola con un rifugio nel villaggio di Bilohirivka, nella regione di Lugansk. A rivelarlo il capo dell'amministrazione militare regionale, Sergii Gaidai, su Telegram ripreso da Ukrinform. "Tutte le 60 persone rimaste sotto le macerie degli edifici sono molto probabilmente morte", scrive Gaidai. Ieri i servizi di emergenza ucraini avevano parlato di almeno due vittime. Nel sotterraneo si nascondevano 90 persone, nella serata almeno una trentina era stata tratta in salvo.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
08:43

Kiev: "I russi hanno ucciso 225 bambini dall'inizio della guerra"

Sono già 225 i bambini ucraini morti nell'invasione russa: il dato è stato reso noto dall'ufficio del procuratore generale a Kiev in un post su Telegram. Il maggior numero di vittime è stato registrato a Donetsk (139), Kiev (116), Kharkiv (98), Chernihiv (68), Kherson (46), Mykolaiv (44), Lugansk (42) e Zaporizhzhia (28).

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
08:33

Zelensky: “Russi attaccano anche siti storici, pensano solo a uccidere e distruggere”

"Pensano solo a uccidere e distruggere. Odessa? Kharkiv? Donbass? A loro non importa nulla", lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sottolineando nella vigilia del Giorno della Vittoria sul nazismo che “è impossibile sconfiggere il male una volta per tutte”.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
08:15

Attesa per l'intervento di Zelensky al vertice del G7

Un intervento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky è atteso oggi al vertice dei leader del G7, che si riuniscono in videoconferenza per discutere la situazione nel suo Paese, dove resta incerta la sorte dei militari assediati nell'acciaieria Azovstal di Mariupol. "L'8 maggio è una data storica che segna la fine della Seconda guerra mondiale in Europa, dove ha prodotto terrore, distruzione e morte", ha dichiarato il portavoce del cancelliere tedesco Olaf Scholz, dicendosi sicuro che la guerra in Ucraina renderà "la coesione del G7 più importante che mai". La Germania, cui spetta la presidenza dell'organismo, ha fatto sapere che il vertice in programma oggi, il terzo dall'inizio dell'anno, sarà dedicato "in particolare alla situazione in Ucraina" senza aggiungere ulteriori dettagli.

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
08:08

UK, il governo stanzia un altro miliardo e mezzo di euro per aiuti a Kiev

Il Regno Unito stanzierà un altro miliardo e mezzo di euro per fornire assistenza militare, economica e umanitaria all'Ucraina. A dirlo il ministro delle Finanze, Rishi Sunak, che ha assicurato di "lavorare instancabilmente per porre fine" al conflitto. "Siamo incrollabili nel nostro sostegno al popolo ucraino. Ulteriori 1,3 miliardi di sterline aiuteranno a fornire il necessario supporto militare e operativo di cui hanno bisogno", si legge nella nota che sottolinea anche come il Regno Unito sia "in prima linea nel fornire sostegno economico, umanitario e difensivo all'Ucraina".

A cura di Davide Falcioni
08 Maggio
07:57

Ucraina: De Luca, 5 bimbi di Mariupol ricoverati a Napoli

"Cinque bambini ucraini sono stati ricoverati questa sera al Santobono Pausilipon, provenienti da Mariupol. Presentano patologie serie, ma hanno subito avuto e avranno tutto il supporto sanitario necessario". Lo scrive, in un post social, il ‘governatore' campano, Vincenzo De Luca, aggiungendo che i bimbi "sono accompagnati dalle mamme e sono arrivati con le cartelle cliniche dell'ospedale di Mariupol dove erano in cura prima della guerra". "Continueremo – assicura De Luca – a garantire assistenza umanitaria e sanitaria a tutti i profughi che arrivano nella nostra regione dall'Ucraina, con particolare attenzione ai bambini che riceveranno assistenza nelle strutture pediatriche".

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:48

Ucraina, sindaco Palermo: accoglienza è un dovere 

"La guerra in Ucraina ricorda il valore della vita, della pace e dell'accoglienza ma costringe anche a ricordare che la guerra produce drammatiche conseguenze ovunque e non soltanto in Europa. Di questa considerazione spesso non si tiene conto e si ignorano le tragedie di quanti da molti anni ormai in Africa e in Asia fuggono da guerra, morte ed intolleranze". Lo ha detto oggi pomeriggio il sindaco Leoluca Orlando durante il dibattito, che si è svolto sul sagrato dell'Hotel de Ville a Parigi, dal titolo "L'Europa di fronte alla guerra in Ucraina: tra solidarietà e ricerca di autonomia strategica, quale risposta europea?" a cui hanno partecipato il sindaco della capitale francese Anne Hidalgo, Raphaël Glucksmann, presidente della Commissione speciale sulle ingerenze straniere del Parlamento europeo, l'eurodeputata Isabel Wiseler-Lima, membro della Commissione per gli Affari esteri, Nicolas Schimdt, Commissario europeo per lo sviluppo e gli Affari sociali, Philippe Close, sindaco di Bruxelles e Zdenek Hrib, sindaco di Praga.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:41

Ucraina, fonti a Kiev: "9 maggio? Non cambia nulla, per Putin bottino 'magro'"

"Il 9 maggio? La percezione comune in Ucraina è che "non cambierà molto". Alla vigilia della Parata della Vittoria a Mosca – che Vladimir Putin avrebbe potuto sfruttare per celebrare i successi dell"operazione militare speciale' o per annunciare la ‘guerra totale' a Kiev – fonti informate nella capitale ucraina dicono di non aspettarsi nessun annuncio particolare. Mentre non nascondono una "certa soddisfazione" per l’annullamento delle parate che i russi avrebbero voluto tenere a Donetsk e Luhansk, per festeggiare la conquista del Donbass. Ma anche nella Mariupol ‘torturata’, dove però si temono ‘provocazioni’, come quella di far sfilare i prigionieri di guerra ucraini.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:33

Vienna: dipendiamo da gas russo ma fiducia in Putin è finita

"Vorrei una situazione diversa ma dipendiamo dal gas russo. La Russia rimarrà sempre un vicino dell'Europa, ma la Russia non è Vladimir Putin, nei confronti del quale la fiducia è scomparsa". Lo ha detto il ministro degli Esteri austriaco, Alexander Schallenberg, in occasione del seminario Global Europe di Salisburgo in merito all'embargo sul gas russo.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:26

Governatore Donetsk: "Uccisi 4 civili, feriti 9"

"Il 7 maggio i russi hanno ucciso quattro civili a Donetsk: due a Bakhmut e due a Kostiantynivka. Altre nove persone sono rimaste ferite". Lo comunica su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko.
Il numero delle persone uccise nella regione dall'inizio del conflitto sale così a 330. I feriti sono invece 999. Cifra che non include le vittime di Mariupol e Volnovakha, dato che per le due città "attualmente è impossibile determinare il numero dei morti", sottolinea Kyrylenko.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:19

Governatore Luhansk: Morti due bambini in bombardamenti Pryvillia

"A seguito del bombardamento di Pryvillia, nella regione di Luhansk, sono morti due bambini di 11 e 14 anni". Lo comunica su Telegram il governatore di Luhansk, Serhiy Haidai. "Inoltre una donna di 69 anni e due bambine di 12 e 8 anni sono rimaste gravemente ferite", aggiunge Haidai, raccontando che l'attacco, avvenuto nel pomeriggio di oggi, ha colpito direttamente le
case dei civili. Le squadre dei soccoritori, intervenuti subito dopo il bombardamento, hanno trovato i corpi senza vita dei due minori in un cortile. Il bilancio di morti e feriti non è definitivo. "Sul posto stanno ancora lavorando i soccorritori e potrebbero esserci altre vittime", avverte il governatore.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:11

Zelensky: "Oltre 300 civili salvati da Azovstal, ora evacuiamo militari eroi"

Sono più di trecento i civili che sono stati tratti in salvo dalle acciaierie Azovstal a Mariupol, nel sud dell'Ucraina, nella prima fase del piano di evacuazione. Lo ha dichiarato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky spiegando che con la seconda fase dell'operazione si prevede di "portare fuori i nostri soldati". Il successo di questa seconda fase dipende "ovviamente dal rispetto degli accordi da parte di tutti, ovviamente dal fatto che nessuno menta". "Naturalmente, stiamo anche lavorando per portare fuori i nostri militari, tutti gli eroi che difendono Mariupol. È molto difficile, ma importante. Sono sicuro che tutti capiscono il motivo principale di questa difficoltà. Ma non perdiamo la speranza, non ci fermiamo. Ogni giorno cerchiamo un'opzione diplomatica che possa funzionare", ha affermato Zelensky.

A cura di Chiara Ammendola
08 Maggio
07:03

Russia-Ucraina, le news di oggi 8 maggio sulla guerra

L'Ucraina sta preparando la seconda fase della missione di evacuazione dall'Azovstal: feriti e medici, e sono in corso i lavori per rimuovere i militari dall'impianto. È quanto fa sapere il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, in un video di diffuso su Telegram e citato da Ukrinform. "Stiamo attualmente preparando la seconda fase della missione di evacuazione: i feriti e i medici – ha affermato – Certo, se tutti rispettano gli accordi. Certo, se non ci sono bugie. Certo, stiamo lavorando per evacuare i nostri militari, eroi che stanno difendendo Mariupol. È estremamente difficile. Sono sicuro che tutti capiscono il motivo principale di questa difficoltà, oltre a dove sta il motivo. Ma non perdiamo la speranza. Non ci fermiamo. Ogni giorno cerchiamo un'opzione diplomatica che può funzionare".

A cura di Chiara Ammendola
2589 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni