60 CONDIVISIONI
video suggerito
Guerra in Ucraina

Le notizie dell’8 maggio 2022 sulla guerra russo-ucraina

60 CONDIVISIONI

Cos'è successo nel 73esimo giorno di guerra. Mosca: “Usa partecipano a ostilità: criminali di guerra”. Tutti i civili evacuati da Azovstal, comandante marines da acciaieria: “Il tempo si sta esaurendo, salvateci”. Zelensky sarebbe pronto a sacrificare la Crimea per fermare la guerra: il presidente ucraino apre a un accordo com Putin. Stoltenberg: Nato non accetterà mai annessione Crimea. Appello dell'ONU: "Riaprire i porti ucraini ed evitare minaccia di carestia mondiale". Missili su Sumy e Odessa.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
22:53

"Le scuse di Putin a Israele sono false", accusa l'ex presidente ucraino Poroshenko

"Se fosse stato sincero, Lavrov non avrebbe lavorato neanche un minuto dopo aver fatto quelle affermazioni, dopo quella dichiarazione anti-israeliana e anti-ucraina – ha detto l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko a Zona bianca, su Rete 4 – È una fake che si sta diffondendo".

A cura di Tommaso Coluzzi
22:43

Il Canada riapre l'ambasciata a Kiev, Trudeau annuncia altri aiuti militari all'Ucraina

Il presidente del Canada Justin Trudeau ha annunciato a Kiev in una conferenza stampa congiunta con il presidente ucraino Zelensky la riapertura dell'ambasciata del suo Paese. Il premier canadese ha promesso inoltre altri aiuti militari, compresi droni, immagini satellitari, armi di piccole dimensioni, munizioni e fondi per lo sminamento.

A cura di Tommaso Coluzzi
22:29

Zelensky al G7: "Una bomba russa ha ucciso 60 civili in una scuola"

"Ieri, nel villaggio di Bilogorivka, nella regione di Lugansk, una bomba russa ha ucciso 60 civili". Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky durante un intervento in videoconferenza a un vertice del G7. Nella scuola, che dava rifugio a circa 90 persone, in 30 si erano salvate ma 60 erano rimaste sotto le macerie, e sin dall'inizio si era temuta una strage.

A cura di Tommaso Coluzzi
22:13

Croce Rossa: "170 civili evacuati da Azovstal sono arrivati Zaporizhzhia"

"Dopo settimane di vita in gran parte sottoterra, oltre 170 civili di Azovstal e della zona di Mariupol sono arrivati a Zaporizhzhia – annuncia la Croce Rossa su Twitter – Siamo profondamente sollevati di poter aiutare altri civili a raggiungere un luogo più sicuro".

A cura di Tommaso Coluzzi
21:51

L'ex presidente ucraino Poroshenko: "Pace arriverà quando la Russia smetterà di sparare"

"Noi ucraini vogliamo vivere e loro, Putin, Lavrov, vogliono ucciderci. E noi non siamo d'accordo". Lo ha detto l'ex presidente ucraino Petro Poroshenko a Zona Bianca su Rete 4. "Voglio sottolineare e dire al signor Lavrov che se l'Ucraina smette di sparare, anche adesso, non ci sarà più l'Ucraina. Ma se la Russia smette di sparare allora ci sarà la pace".

A cura di Tommaso Coluzzi
21:39

Di Maio: "Importante la visita di Draghi negli Usa, rafforziamo il Patto Atlantico"

"In questo momento anche gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno dichiarato più volte che non vogliono un regime change in Russia, che non vogliono buttare giù Putin. La visita di Draghi a Washington serve a ribadire che noi stiamo dalla parte della democrazia" e "sarà molto importante per rafforzare l'unità dell'Unione europea e dell'Alleanza atlantica. Quando non c'è unità, non facciamo altro che alimentare la propaganda russa". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Che Tempo Che Fa su Rai 3.

A cura di Tommaso Coluzzi
21:22

L'Italia non fornirà armi offensive all'Ucraina, dice il ministro Di Maio

"Quello che ha detto Giuseppe Conte sulla legittima difesa in Ucraina credo sia condivisibile. Dobbiamo supportare l'Ucraina e il suo esercito per la sua legittima difesa e allo stesso tempo l'Italia continuerà a lavorare per la pace. Ma non possiamo pensare di fornire armi per colpire il suolo russo", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Che tempo che fa su Rai3.

A cura di Tommaso Coluzzi
21:07

Draghi ai leader del G7: "Sosteniamo l'Ucraina, ma serve uno sforzo per cessate il fuoco"

"Dobbiamo continuare a sostenere l’Ucraina – ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, agli altri leader del G7 – e dobbiamo andare avanti con il sesto pacchetto di sanzioni nei confronti della Russia. Allo stesso tempo, dobbiamo fare ogni sforzo per aiutare a raggiungere quanto prima un cessate il fuoco e per dare nuovo slancio ai negoziati di pace".

A cura di Tommaso Coluzzi
20:58

Di Maio: "Vorrei vedere più Paesi europei attivi sui negoziati tra Russia e Ucraina"

"Vorrei vedere più Paesi Ue attivi per rimettere in moto il negoziato partendo dalle concessioni di Zelensky. Putin ora deve dimostrare di venire al tavolo. Zelensky ha fatto aperture molto grandi che possono aprire al cessate il fuoco". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a ‘Che tempo che fa' su Rai3.

A cura di Tommaso Coluzzi
20:38

Draghi al G7: "Dobbiamo aiutare i Paesi che rischiano la crisi alimentare"

"Il G7 deve continuare a impegnarsi per aiutare quei Paesi poveri che rischiano una crisi alimentare". Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi nel corso della videoconferenza con i leader del G7.

A cura di Tommaso Coluzzi
20:15

Vertice G7, Palazzo Chigi: "La Russia ha riportato in Europa l'orrore della guerra"

La videoconferenza del G7 "ha offerto l'occasione per commemorare la fine della seconda guerra mondiale e la liberazione dalle sue atrocità. I leader hanno riaffermato l'unità dei Paesi G7 nel condannare l'aggressione ingiustificata da parte della Federazione Russa nei confronti dell'Ucraina, che ha riportato l'Europa agli orrori del secondo conflitto mondiale". Lo riferisce Palazzo Chigi. I leader "hanno condiviso la viva preoccupazione per il prolungarsi delle ostilità e la necessità di mantenere alta attraverso le sanzioni la pressione sul Cremlino".

A cura di Tommaso Coluzzi
19:56

"Il paragone tra la guerra e la lotta al nazismo è falso e infame", dice Scholz

Vladimir Putin paragona la sua "guerra barbara addirittura alla battaglia contro il nazionalsocialismo", "questo è un falso storico ed è infame". Lo ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz, nel discorso alla nazione pronunciato in tv. "Dirlo in modo chiaro è nostro dovere", ha aggiunto.

A cura di Tommaso Coluzzi
19:37

Ricoverati a Napoli cinque bambini in fuga dalla guerra in Ucraina

Cinque bambini ricoverati all’ospedale Santobono di Napoli: erano in fuga dall’ospedale di Mariupol, in Ucraina, dove erano ricoverati con gravi patologie.

A cura di Tommaso Coluzzi
19:13

Cosa hanno deciso il leader del G7 nell'incontro sulla guerra in Ucraina

Nel comunicato dei leader del G7 viene attaccato pesantemente il presidente Putin: “Non deve vincere la guerra in Ucraina, lo dobbiamo alla memoria di chi è morto durante la Seconda guerra mondiale – scrivono – Putin sta coprendo la Russia di vergogna”.

A cura di Tommaso Coluzzi
18:52

Il cancelliere tedesco Scholz dice che Putin non vincerà mai

"Sono profondamente convinto – spiega il cancelliere tedesco Olaf Scholz – Putin non vincerà, l'Ucraina resisterà. Libertà e sicurezza vinceranno. Come libertà e sicurezza trionfarono 77 anni fa contro l'oppressione, la violenza e la dittatura".

A cura di Tommaso Coluzzi
18:37

L'incaricata d'affari Usa in Ucraina è tornata a Kiev

L'incaricata d'affari Usa per l'Ucraina Kristina Kvien e il suo team sono tornati a Kiev oggi. Lo ha twittato l'ambasciata Usa nella capitale ucraina. "Appena arrivati a Kiev! Felici di essere tornati nel giorno della vittoria in Europa. Gloria all'Ucraina!", è il cinquettio. Si tratta di un passo per ristabilire la presenza diplomatica americana a Kiev dopo lo spostamento del personale fuori dai confini a causa della guerra.

A cura di Tommaso Coluzzi
18:26

Nuove sanzioni Usa alla Russia contro tre Tv e dirigenti Gazprombank

Gli Stati Uniti hanno annunciato, durante il G7, nuove sanzioni contro tre stazioni tv russe e dirigenti di Gazprombank e hanno vietato agli americani di fornire servizi alle imprese russe. Si tratta delle ultime misure varate contro l'invasione russa dell'Ucraina.

A cura di Tommaso Coluzzi
18:21

I Paesi del G7 sono d'accordo sull'embargo del petrolio russo, dicono gli Usa

Secondo quanto riportato da una nota della Casa Bianca, durante l'incontro tra i leader dei Paesi del G7, i capi di Stato e di governo si sono impegnati a fermare l'import del petrolio russo.

A cura di Tommaso Coluzzi
18:10

Il cancelliere tedesco Scholz: "Non porteremo la Nato in guerra"

Immagine

"Non prenderemo alcuna decisione che porti la Nato in guerra", dice il cancelliere tedesco Olaf Scholz, nel discorso alla nazione che sarà trasmesso stasera in tv, secondo il testo diramato dal governo. "Il fatto che non ci debba essere più una guerra mondiale, e certamente non una guerra fra potenze nucleari, anche questo è un insegnamento dell'8 maggio".

A cura di Tommaso Coluzzi
17:53

I leader G7 in videoconferenza con Zelensky

I leader dei Paesi del G7 si stanno incontrando in videoconferenza per discutere degli sviluppi della guerra e nuove misure contro la Russia e al vertice partecipa anche il presidente ucraino, Volodymyr Zelenskiy. Il presidente Usa, Joe Biden, è collegato dalla sua casa nel Delaware, dove si trova per il fine settimana. Un funzionario della Casa Bianca ha detto che l'incontro era in corso. "Discuteranno gli ultimi sviluppi nella guerra della Russia contro l'Ucraina; l'impatto globale della guerra di Putin; del sostegno per l'Ucraina e del futuro dell'Ucraina; e discuteranno dell'unità del G7 e della risposta collettiva sulle sanzioni senza precedenti per imporre gravi costi per la guerra di Putin" ha detto un funzionario della Casa Bianca

A cura di Antonio Palma
17:43

Colloquio Kuleba Blinken sulle esportazioni alimentari dell'Ucraina

Colloquio tra ministro degli esteri ucraino Kuleba e segretario di stato americano Blinken sulle esportazioni alimentari dell'Ucraina. A renderlo noto è stato lo stesso ministro degli esteri ucraino. "Nella Giornata della Memoria e della Riconciliazione, Giornata della Vittoria in Europa, Blinken e io abbiamo coordinato i passi per avvicinare il giorno della vittoria dell'Ucraina. Stanno arrivando nuove rigide sanzioni statunitensi contro la Russia. Abbiamo discusso i modi per sbloccare le esportazioni alimentari dell'Ucraina e garantire la sicurezza alimentare globale" ha fatto sapere Kuleba.

A cura di Antonio Palma
17:33

Zelensky incontra i capi dei parlamenti di Germania e Norvegia

Giornata di grande attività diplomatica in Ucraina. Dopo la visita della first lady statunitense Jill Biden e del Premier canadese Trudeau, Zelensky ha incontrato i capi dei parlamenti di Germania e Norvegia Berbel Bas e Masoud Garakhani. Le parti hanno discusso di un ulteriore sostegno all'Ucraina e di un aumento delle sanzioni. Berbel Bas ha anche affermato che era importante venire in Ucraina l'8 maggio e onorare la memoria delle vittime della seconda guerra mondiale.

A cura di Antonio Palma
17:19

Il Primo Ministro canadese Trudeau in visita a Irpin

Immagine

Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau è arrivato a sorpresa in Ucraina facendo visita a Irpin, una del città martoriate nella regione di Kiev. Trudeau è stato accompagnato dal sindaco della città Alexander Markushin. "È venuto a Irpin per vedere con i suoi occhi tutto l'orrore che gli invasori russi hanno fatto alla nostra città. E, naturalmente, è rimasto scioccato. Dopotutto, non ha visto le strutture militari bruciate e completamente distrutte, ma le case dei residenti, che fino a poco tempo fa si godevano la vita e pianificavano il futuro", ha scritto Markushin sul suo canale Telegram. Il sindaco ha anche affermato di sperare nel sostegno di Trudeau "nell'organizzazione degli sforzi per ripristinare le infrastrutture a Irpin".

A cura di Antonio Palma
17:10

Londra: "Bombardare scuola è crimine di guerra, regime Putin ne risponderà"

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha detto di essere "inorridita" dal bombardamento russo di una scuola a Luhansk, in Ucraina, "che ha provocato la morte di persone innocenti che cercavano riparo dai bombardamenti russi". Su Twitter Truss ha scritto che "prendere di mira i civili e le infrastrutture civili equivale a crimini di guerra. Garantiremo che il regime di Putin sia ritenuto responsabile".

A cura di Antonio Palma
16:34

Viaggio a sorpresa in Ucraina del primo ministro canadese Justin Trudeau

Immagine

Viaggio a sorpresa in Ucraina del primo ministro canadese, Justin Trudeau. Il premier ha visitato Irpin, città nella regione di Kiev quasi interamente distrutta dai russi.

A cura di Davide Falcioni
16:09

Di Battista: "L'Italia rompa momentaneamente con la Nato"

Immagine

"L'Italia dovrebbe rompere momentaneamente con la Nato perché non lavora per la pace ma per gli interessi americani e britannici". A dirlo Alessandro Di Battista, ex parlamentare del Movimento Cinque Stelle, sul suo canale Youtube in un intervento dal titolo "Ancora credete che la Nato voglia la pace?". Di Battista ha criticato aspramente la stampa italiana per "gli attacchi violenti" nei confronti di "coloro che hanno espresso opinioni dissimili dal pensiero dominante rispetto a Putin" e sferza anche il suo ex compagno di partito, oggi ministro degli Affari esteri Luigi "Di Maio che apprezzava l'apertura di Zelensky ed è stato subito smentito dalla Nato, che dice ora?". E ancora, "come si permette la Nato di chiudere subito una trattativa?", è "palese che oggi sia la Nato in primis a non volere la pace" e che "evidentemente l'obiettivo è allontanare la pace".

A cura di Davide Falcioni
16:02

Jill Biden incontra a sorpresa la moglie di Zelensky in Ucraina

Jill Biden ha fatto un viaggio a sorpresa nell'Ucraina occidentale incontrando la first lady Olena Zelenska in una scuola di Uzhhorod, una città di 100 mila abitanti a pochi chilometri dal confine con la Slovacchia.

A cura di Davide Falcioni
15:48

L'ambasciatore italiano a Kiev: "Ucraina pronta ad accettare neutralità militare ma non a cedere territori"

Immagine

L'Ucraina è pronta ad accettare neutralità militare e nucleare mentre è difficile ora pensare che si possa accettare una cessione di territori, date anche le perdite di vite umane a causa del conflitto. A dirlo l'ambasciatore italiano in Ucraina, Pier Francesco Zazo, a "Mezz'ora in più". "Gli ucraini non lo potrebbero mai accettare a livello formale ma credo che in un domani, e dovremo vedere l'evolversi del conflitto nelle prossime settimane, possano accettare lo status di Paese neutrale, rinunciare di entrare nella Nato, rinunciare al nucleare", ha detto Zazo. "In tale contesto per l'Ucraina è fondamentale l'importanza che venga riconosciuta la sua aspirazione di entrare nell'Unione europea", ha spiegato l'ambasciatore.

A cura di Davide Falcioni
15:43

Sanzioni Ue, slitta ancora l'accordo su un embargo al petrolio

Immagine

Slitta ancora il via libera dei rappresentanti permanenti dei 27 dell'Ue (Coreper) al sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina, con l'embargo graduale al petrolio di Mosca. Ci sarebbero stati progressi importanti sulla maggioranza delle misure, tuttavia ci sarebbe ancora lavoro da fare tra l'altro su come garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e questioni tecniche da risolvere, legate anche alla riconversione infrastrutturale. E' quanto si apprende da fonti europee.

A cura di Davide Falcioni
15:32

Il vicepremier russo a Mariupol per "valutare la portata del lavoro di ricostruzione"

Immagine

Il vice primo ministro russo, Marat Khusnullin, ha visitato le città ucraine di Mariupol e Volnovakha, "per valutare la portata del lavoro di ricostruzione". Lo ha fatto sapere il leader dell'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, Denis Pushilin, citato dall'agenzia Tass. Lo stesso Khusnullin ha poi confermato, scrivendo su Telegram: "Ho visitato i territori liberati delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk", "c'è molto lavoro da fare", ma "il ripristino della vita pacifica sta cominciando nelle regioni".

A cura di Davide Falcioni
60 CONDIVISIONI
4223 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views