10 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

Spotify lancia il suo Dj fatto con l’intelligenza artificiale: “Saprà lui cosa suonare per voi”

L’Intelligenza artificiale della piattaforma commenterà e presenterà le canzoni scelte in base ai nostri ascolti. Sarà come avere una radio personalizzata.
A cura di Elisabetta Rosso
10 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Anche Spotify è salito sul carro dell’intelligenza artificiale (IA), presentando il suo AI Dj, che “conosce voi e il vostro gusto musicale così bene che può scegliere cosa suonare per voi”. Non seleziona solo i brani, parla, commenta, racconta. L’intelligenza artificiale generativa di OpenAi è stata addestrata attingendo a registrazioni e testi di “esperti di musica, professionisti della cultura, curatori di dati [e] sceneggiatori”. Funziona così: una volta premuto il pulsante AI Dj si potrà accedere alle playlist create appositamente per noi. Un po’ Spotify lo fa già, scorrendo sulla home infatti troviamo il “Discovery Week”, le “Create per te” oppure “I tuoi mix preferiti” e anche la rassegna degli artisti più ascoltati. D’altronde tutta la strategia di Spotify è stata costruita attorno al concetto di “musica personalizzata”.

L’AI Dj non è quindi solo un modo per cavalcare l’onda dell’intelligenza artificiale ma anche per personalizzare un’esperienza che però è collettiva nel DNA: la radio. La selezione avverrà grazie a tutti i dati dei nostri ascolti che ingerisce, sarà come avere una radio personale costruita appositamente sui propri brani preferiti. L’aspetto positivo, che ha reso Spotify grande nel mondo, alla fine è sempre lo stesso: massima resa, minima spesa. Basta schiacciare play per spararsi nelle orecchie qualcosa che sicuramente piace. L’aspetto negativo d’altro canto è rimanere intrappolati in bolle di ascolti che isolano gli utenti entro il recinto dei loro stessi gusti. Insomma AI Dj strizza l'occhio alla radio ma la spoglia di uno dei suoi grandi meriti: la possibilità di scoprire qualcosa di nuovo.

Come funzionerà l'AI Dj di Spotify

AI Dj oltre a introdurre la voce che fa da collante tra un brano e l’altro potrà anche essere indirizzata inviando un feedback all’intelligenza artificiale, gli utenti infatti potranno raddrizzare il tiro delle playlist proposte chiedendo di integrare nuovi generi o sostituire artisti. Per ora è disponibile solo la versione Beta per gli utenti Premium negli Stati Uniti e in Canada, non si sa ancora quando arriverà in Italia. La voce del Dj personale è stata creata dalla tecnologia vocale di Sonantic AI, una startup acquisita da Spotify nel 2022. Gli utenti che hanno sperimentato l’AI Dj hanno detto che il suo timbro ricorda Xavier “X” Jernigan, la storica voce di Spotify.

“Il commento su ciascun artista è simile, l'ordine in cui gli utenti ricevono il commento è unico e basato sulle abitudini di ascolto di ciascun utente", ha spiegato Emily Galloway, responsabile del design del prodotto per la personalizzazione di Spotify. Quindi ci saranno frasi standard che però si modelleranno sulla base dei brani in sequenza. “Abbiamo esperti di generi che conoscono la musica e la cultura dentro e fuori. E nessuno conosce la scena musicale meglio di loro”, ha detto l’ufficio stampa di Spotify.

10 CONDIVISIONI
425 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views