Intelligenza artificiale (IA)
19 Dicembre 2022
18:01

Questa intelligenza artificiale può gestire una conversazione su Tinder al posto vostro

La nuova intelligenza artificiale di OpenAi sta risolvendo molti problemi su Tinder: scrive biografie interessanti e dà spunti per iniziare conversazioni brillanti.
A cura di Elisabetta Rosso
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Intelligenza artificiale (IA)

“Ho provato ChatGpt su Tinder, no ma è pazzesco, è il futuro”. Siamo dentro una chat di Reddit e un utente ha appena condiviso nel gruppo dedicato all’app di incontri la sua nuova grande scoperta. L’intelligenza artificiale (IA) ChatGpt è più brava di lui a parlare le donne.

Scrive le biografie, chatta al posto degli utenti, trova spunti per conversazioni stimolanti. Sui social tutti stanno condividendo screenshot e consigli su come sfruttare al meglio l'IA geniale. Basta scrivere l'input, aspettare che ChatGpt generi la risposta e poi fare copia e incolla. È la spalla perfetta e abbiamo deciso di metterla alla prova.

Il test con ChatGpt e Tinder

Per prima cosa una buona presentazione, ovvero la biografia di Tinder. Abbiamo inserito qualche informazione e chiesto di generare una descrizione simpatica per l'app di incontri, questa è stata la proposta dell’IA. "Ciao! Sono giovane e appassionata di musica rock, arte, hockey e mi piace mangiare bene, quindi provo a cucinare ogni tanto. Quando non sto suonando i miei brani preferiti o creando qualcosa di nuovo, puoi trovarmi a colpire un dischetto in pista. Cerco qualcuno che condivida i miei interessi e sia disposto a provare cose nuove. Punti bonus se riesci a starmi dietro sul ghiaccio o in cucina".

E poi aggiunge, sì perché ChatGpt non si limita a generare la risposta all'input, ci tiene a dare una spiegazione e una chiave di lettura al suo suggerimento, e anche qualche consiglio extra. “Questa biografia offre una breve panoramica dei tuoi interessi e della tua personalità e imposta un tono divertente e avventuroso per potenziali abbinamenti. È importante essere genuini e autentici nella tua biografia, poiché è un'opportunità per dare agli altri un'idea di chi sei e cosa stai cercando. Potresti anche considerare di includere alcuni dettagli specifici o aneddoti per rendere la tua biografia più coinvolgente e memorabile. Buona fortuna!”.

Mettiamo alla prova l'intelligenza artificiale

Decidiamo di mettere l’IA ulteriormente alla prova e quindi chiederle: “Come posso iniziare una conversazione con una persona che ama la musica anni '70, puoi suggerirmi una domanda divertente?” ChatGpt accoglie con entusiasmo la richiesta: “Sicuro! Ecco una possibile domanda divertente per iniziare una conversazione con qualcuno che ama la musica degli anni '70: Ciao! Ho visto che sei un fan della musica degli anni '70. Hai una palla da discoteca preferita sotto cui ballare o lasci che la musica ti porti ovunque?"

Segue poi la sua spiegazione alla risposta e si spinge oltre, perché decide di darci qualche suggerimento in più anche su come continuare la conversazione in caso di successo, e ci invia qualche raccomandazione. “Se la persona risponde positivamente, potresti proseguire chiedendogli dei suoi artisti o canzoni degli anni '70 preferiti o condividendo i tuoi ricordi di ballare con la musica degli anni '70. Assicurati solo di mantenere un tono leggero e amichevole e sii aperto a qualsiasi direzione prenda la conversazione”.

La ringraziamo, sì è un’IA, ma sembra troppo umana per non farlo, e poi le chiediamo un miglioramento all’input precedente: “Posso avere più umorismo?” E risponde con tre controproposte: "Hai una tuta preferita con il fondo a zampa o sei più un tipo da scarpe con la zeppa?", "Se potessi far suonare una band degli anni '70 alla tua festa di compleanno, chi sarebbe?", "Se potessi tornare indietro nel tempo e assistere a un concerto degli anni '70, quale sceglieresti? Preferiresti scatenarti con i Led Zeppelin o ballare con i Bee Gees?"

Il primo appuntamento con l'intelligenza artificiale

Non male. Decidiamo di alzare l’asticella e richiedere all’IA una proposta per un primo appuntamento un po’ romantica e un po’ sfacciata, che abbia il 100% di successo. E ChatGpt scrive: “Ciao! Non ci conosciamo da molto tempo, ma sento che abbiamo un legame, e dato che sono sempre pronto a provare cose nuove, mi chiedevo se potresti essere interessato a uscire con me. Prometto che non sarà la solita cena e film. Mi piacerebbe portarti in una piccola avventura, provare qualcosa di totalmente fuori dagli schemi, come il paracadutismo indoor. Qualunque cosa facciamo, vorrei solo passare del tempo con te e vedere dove ci porta la notte. Allora, che ne dici? Ci stai?”

Poi aggiunge “non posso garantire il successo al 100%, poiché le preferenze e gli interessi di ognuno sono diversi. Tuttavia, essendo sincero, aperto e rispettoso, puoi aumentare le tue possibilità di avere un appuntamento positivo e piacevole. Buona fortuna!”. Hai ragione ChatGpt, ma questa rimane la più bella proposta per un primo appuntamento che ho mai ricevuto. E a farla è stata un’intelligenza artificiale.

Non abbiamo resistito, e abbiamo deciso di chiedere un ultimo sforzo a ChatGpt: una dichiarazione d'amore. Ci ha scritto: "Ti amo più di quanto ami stare alzato fino a tardi per finire un buon libro, o mangiare la pizza a colazione, o cantare a squarciagola sotto la doccia. Sei la cosa che preferisco al mondo e non vedo l'ora di vedere dove ci porteranno le nostre avventure insieme."

50 contenuti su questa storia
Il Garante chiude Replika, l’app per parlare con un amico virtuale: “Troppi rischi per bambini e persone fragili”
Il Garante chiude Replika, l’app per parlare con un amico virtuale: “Troppi rischi per bambini e persone fragili”
IA creata da scienziati italiani analizza i tumori e indica terapia iper precisa per colpirli
IA creata da scienziati italiani analizza i tumori e indica terapia iper precisa per colpirli
I fondatori di Instagram ora lanciano Artifact, sarà il TikTok delle notizie
I fondatori di Instagram ora lanciano Artifact, sarà il TikTok delle notizie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni